Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/10/2019 alle ore 18:47

Attualità e Politica

09/04/2019 | 12:03

Decreto Dignità, De Siervo (Lega Serie A): "Con il divieto di pubblicità delle scommesse il calcio italiano sarà sempre meno competitivo"

facebook twitter google pinterest
Decreto Dignità De Siervo Lega Serie A Divieto pubblicità scommesse

ROMA - Il divieto di pubblicità delle scommesse «ci penalizza per circa un centinaio di milioni. Tutti noi conosciamo le problematiche relative al gioco compulsivo, ma se continuerete col Decreto Dignità a perseguire questo aspetto danneggerete le nostre squadre nel contesto internazionale». Lo ha detto Luigi De Siervo, amministratore delegato della Lega calcio Serie A, nel corso di un'audizione sul disegno di legge delega in materia di ordinamento sportivo.
«Le nostre squadre non potranno competere con le loro avversarie per comprare un giocatore perché non avranno accesso a dei fondi che oggi sono a disposizione delle squadre internazionali: questo è un danno evidente. Posso capire il divieto di pubblicizzare le scommesse in televisione, usando dei testimonial che abbassano le difese» ma «non dobbiamo essere ipocriti: questo è un settore che dà allo Stato ricavi significativi», ha sottolineato. «Ne stiamo discutendo col Governo, speriamo di poter arrivare a un punto di sintesi: vorremmo che le squadre di calcio possano avere (almeno sulla maglia e a bordocampo) la possibilità di effettuare la pubblicità di scommesse», ha concluso.
MSC/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password