Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/12/2019 alle ore 19:02

Attualità e Politica

13/11/2019 | 12:52

Decreto Fiscale, Camera: lotteria degli scontrini e sanzioni, ecco tutti gli emendamenti che chiedono il rinvio

facebook twitter google pinterest
Decreto Fiscale Camera lotteria scontrini sanzioni emendamenti

ROMA - Sono diversi gli emendamenti presentati al Decreto Fiscale che chiedono il rinvio della partenza della lotteria degli scontrini e dell'applicazione delle relative sanzioni: Maurizio Lupi (Gruppo Misto) chiede di sopprimere le sanzioni per gli esercenti che al momento dell'acquisto rifiutino il codice fiscale del contribuente o non trasmettano all'Agenzia delle entrate i dati della singola cessione o prestazione.
Ylenja Lucaselli (FDI) propone di abbassare la sanzione amministrativa da 50 a 200 euro invece che da 100 a 500 euro, Massimo Garavaglia invece chiede di abbassarla ulteriormente da 10 a 50 euro; Antonio Martino (FI) propone una soglia da 30 a 150 euro - come chiedono anche Renzo Tondo (Gruppo Misto), Raffaele Baratto (FI) e Walter Rizzetto (FDI) - e suggerisce di rinviare le sanzioni al 1° luglio 2020 (stessa richiesta avanzata da Lupi). Maria Cristina Caretta (FDI), Alberto Gusmeroli (Lega), Luca Migliorino (M5S), Antonio Zennaro (M5S) e Lupi chiedono, con distinti emendamenti, di spostare l'entrata in vigore delle sanzioni, invece, al 1° gennaio 2021, mentre Bitonci, Umberto Buratti (PD) Tondo e Rizzetto propongono di far slittare di 6 mesi la partenza della lotteria degli scontrini.

Massimo Garavaglia (Lega) chiede di sanzionare gli esercenti solo per transazioni superiori a 10 euro.
Migliorino (M5S) propone di sostituire il codice fiscale con il «codice lotteria del contribuente». Romina Mura (PD) chiede invece di prevedere un «codice identificativo univoco» e di effettuare estrazioni aggiuntive mensili per la lotteria degli scontrini. Massimo Bitonci (Lega) chiede di applicare, invece, le sanzioni già previste per gli esercenti che rifiutano i pagamenti elettronici (pari 30 euro, aumentate del 4% del valore della transazione rifiutata), ma «aumentate al doppio ed entro un massimo complessivo di 250 euro».
Infine Gavino Manca (PD) chiede di stanziare «58,8 milioni di euro per i premi speciali per l'anno 2020 e 65 milioni di euro annui per gli anni successivi» e, «al fine di garantire le risorse finanziarie necessarie per l'attribuzione dei premi e le spese amministrative e di comunicazione connesse alla gestione della lotteria» di incrementare il relativo fondo del ministero dell'Economia di «63,8 milioni di euro per il 2020 e di 70 milioni di euro annui a decorrere dal 2021».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

giochi notizie slot manovra scommesse agipronews

Giochi, la settimana in un clic

13/12/2019 | 16:00 LUNEDI' 9 DICEMBRE Monopoli, cambio della guardia – Ultimo giorno di incarico per il Direttore generale di Adm, Benedetto Mineo. Ad interim, lo sostituisce Roberta De Robertis.   MARTEDI' 10 DICEMBRE Scommesse...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password