Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/09/2021 alle ore 20:42

Attualità e Politica

31/08/2021 | 12:07

Decreto Green pass, Camera: da domani emendamenti al voto in Commissione Affari sociali, testo in Aula lunedì 6 settembre

facebook twitter pinterest
Decreto Green pass Camera emendamenti Commissione Affari sociali Aula

ROMA - Riprendono domani, in Commissione Affari sociali alla Camera, i lavori sul Decreto Green Pass che prevede che, dal 6 agosto, l’accesso alle attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò «sia consentito in zona bianca esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi Covid-19».
La Commissione punta a chiudere i lavori entro il fine settimana: il testo è atteso in Aula lunedì 6 settembre alle 10 per l'avvio della discussione generale.
Saranno sottoposti al voto alcuni emendamenti che riguardano il settore giochi, tra cui quelli di Fratelli d'Italia che chiedono di garantire l'accesso alle sale «anche ai soggetti che non dispongono di certificazioni verdi Covid-19» e, in sostanza, di escludere le attività di gioco dall'obbligo di certificazione per gli avventori. Su questo tema, Paolo Tiramani (Lega) propone invece che sia un'ordinanza del ministro della Salute a «definire eventuali misure necessarie in fase di attuazione, previa intesa con il ministro dell'Economia». 
Alcuni emendamenti depositati dalla Lega - primi firmatari i deputati Rossana Boldi e Paolo Tiramani - chiedono di destinare una quota che va da 50 a 80 milioni di euro da stanziare per le attività di gioco «il cui ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo compreso tra il 1° agosto 2021 e il 30 settembre 2021 sia inferiore almeno del 30%» o del 40% «rispetto all'ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo compreso tra il 1° agosto 2020 e il 30 settembre 2020». Con un altro emendamento, Boldi propone di riconoscere alle sale «un contributo straordinario a titolo di ristoro parametrato ai giorni di inattività forzata, ovvero interessate dalle chiusure obbligatorie e dalle restrizioni derivanti dalle misure di contenimento disposte per il contrasto alla pandemia da Covid-19». 
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password