Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/07/2021 alle ore 20:44

Attualità e Politica

15/03/2021 | 11:20

Decreto Sostegno, Cgia Mestre: "Misure insufficienti a compensare mancati incassi e spese fisse delle attività chiuse"

facebook twitter pinterest
Decreto Sostegno Cgia Mestre attività chiuse

ROMA - Sebbene sia stata superata la logica dei codici Ateco, il nuovo Decreto Sostegno in fase di definizione dal Governo Draghi non convince gli artigiani e i piccoli imprenditori: secondo la Cgia di Mestre, «i tempi di erogazione» dei contributi «si stanno allungando ingiustificatamente» e «pare che questa misura non includa ancora stanziamenti pubblici in grado di compensare una percentuale significativa dei mancati incassi, ma nemmeno parte delle spese fisse che le attività, in particolar modo quelle chiuse per decreto, continuano a sostenere». Per la Cgia, «se non salviamo le imprese e i posti di lavoro, non poniamo le basi per far ripartire la crescita economica che rimane l'unica possibilità in grado di ridurre nei prossimi anni la mole di debito pubblico che abbiamo spaventosamente accumulato con questa crisi. Con il rischio di una desertificazione che va a colpire soprattutto i centri storici e i nostri quartieri, poiché non potranno più contare sulla presenza di tantissime botteghe artigiane e negozi di vicinato».
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password