Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/10/2019 alle ore 20:53

Attualità e Politica

07/03/2019 | 11:37

Decretone, STS-Fit: "Prelievo slot al massimo livello, il sistema è al collasso"

facebook twitter google pinterest
Decretone STS Fit Prelievo slot

ROMA - «L’avvertimento degli operatori del settore è forte e chiaro: il prelievo fiscale sui giochi pubblici, in particolare sugli apparecchi da intrattenimento con vincita in denaro, è arrivato al massimo livello. Se si va oltre, il sistema collassa». È quanto si legge nella memoria presentata dalla Federazione Italiana Tabaccai e dal Sindacato Totoricevitori Sportivi alle Commissioni Lavoro e Affari sociali della Camera, impegnate nell'esame del Decretone su reddito di cittadinanza e quota 100. «Che il sistema non sia in grado di sostenere la continua e sempre più pesante pressione fiscale è cosa nota da tempo e gli effetti sull’economia reale si iniziano a vedere attraverso la dolorosa lente dei licenziamenti e delle riduzioni degli investimenti», si legge ancora.
«Nonostante tutto, c’è chi non riesce a intravedere neanche lontanamente lo scenario apocalittico che si sta profilando all’orizzonte, anzi pensa che il comparto dei giochi abbia ancora risorse da vendere. Se ci fosse una visione oggettiva della situazione, scevra dalle farneticazioni populiste di chi evoca ancora più tasse per il settore del gioco, si riuscirebbe nell’intento di valorizzare un comparto economico piuttosto che affossarlo», continuano FIT e STS. «Se possiamo sorvolare sulle posizioni di singoli rappresentanti delle istituzioni, lo stesso non possiamo fare a proposito dell’orientamento del governo e del legislatore nazionale ai quali chiediamo di abbandonare la tendenza proibizionista che ostacola oltremodo lo svolgimento di un’attività economica legale. Diversamente, il nostro datore di lavoro (lo Stato) si trasformerebbe nel nostro peggior nemico», concludono.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password