Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/11/2018 alle ore 11:22

Attualità e Politica

04/07/2018 | 15:00

Stop pubblicità dei giochi, de Bianchi (UPA): "Sarà difficile bloccare gli spot in rete"

facebook twitter google pinterest
Divieto pubblicità giochi de Bianchi UPA dipendenza

ROMA - «Non penso che togliere la pubblicità elimini la ludopatia, ma ogni azione del Governo per ridurla è utile». È quanto sostiene il presidente dell'Upa (Utenti pubblicità associati), Lorenzo Sassoli de Bianchi, interpellato sul decreto dignità che ha introdotto il divieto di pubblicità per il gioco. «Il decreto non lo boccio, ma si potrebbero trovare delle formule meno radicali che vadano nella direzione di proteggere le persone», spiega. La misura del governo «colpisce soprattutto le tv generaliste, perché sfido chiunque a bloccare la pubblicità su internet», dove abbondano i server esteri. Gli investimenti nel gioco, lo scorso anno, sono stati pari a «75 milioni di euro, sostanzialmente sulla televisione», dice Sassoli de Bianchi, ribadendo che la misura «non è risolutiva. Esiste già un codice di autodisciplina che protegge alcune fasce, si poteva agire su questo».
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Manovra Camera Commissione Finanze

Manovra, Camera: parere favorevole della Commissione Finanze

16/11/2018 | 08:36 ROMA - La Commissione Finanze della Camera, «preso atto che il Governo ha rivolto alla razionalizzazione della spesa pubblica e alle entrate tributarie un ulteriore gruppo di norme fiscali, disponendo – tra l'altro...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password