Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/03/2024 alle ore 20:48

Attualità e Politica

05/10/2023 | 18:30

FIP Platinum Sardegna, poker d'italiane nei quarti. Orsi e Pappacena: "Sogniamo il derby in finale, poi tutte a cena"

facebook twitter pinterest
FIP Platinum Sardegna poker d'italiane nei quarti. Orsi e Pappacena Sogniamo il derby in finale poi tutte a cena

ROMA - C'è un'Italia che domina al FIP Platinum di Sardegna. Il day 3 al Tennis Club di Cagliari ha regalato il passaggio ai quarti di finale per tre azzurre di punta  - Carolina Orsi, Giorgia Marchetti e Chiara Pappacena - più la promessa che è già realtà, Lorena Vano. Tutte e quattro hanno passato lo sbarramento degli ottavi di finale: Carolina Orsi, in coppia con Carla Mesa, ha superato per 5-7 7-5 6-1 le spagnole Sara Pujals Perez e Arantxa Soriano Perez, al termine di un match difficile nei primi due set e poi dominato nella terza e decisiva partita: "Abbiamo concesso troppo, oggi non ero al meglio e ho sofferto un po' le condizioni atmosferiche - ha ammesso Carolina -. La svolta è arrivata nei primi tre game del terzo set, loro sono calate e noi siamo riuscite a prendere il largo". Raggiunti i quarti, cambia anche la prospettiva sul resto del Platinum. Domani Orsi incrocerà infatti Vano in un mini-derby italiano, dopo averla battuta il mese scorso in un torneo a Madrid. "Sulla carta siamo favorite, ma sono sempre quarti di finale, quindi sarà una partita difficile e può succedere di tutto. Lorena sta facendo una grande annata e sono contenta per lei". Le prospettive su Cagliari, intanto, si fanno più ambiziose: "Ora pensiamo a questa partita. I quarti sono un traguardo che mi piacerebbe raggiungere sempre più spesso, ma ora l'obiettivo minimo è la semifinale". Anche se con la mente un pensiero va anche più in là: "Sarebbe bello arrivare in finale e trovare dall'altra parte del campo Giorgia e Chiara" e cioè Marchetti e Pappacena. Un desiderio espresso anche da quest'ultima al termine di un incontro dominato dall'inizio alla fine (6-2 6-1) contro Alicia Alegre Masnou e Rosalie Van Der Hoek. Dice Pappacena: "Sarebbe un sogno la finale con 'Caro'. Non ho dubbi che staremmo insieme prima, durante e dopo la partita, a cena. In quel caso, ovviamente, pagherebbe chi perde", ha scherzato.
In mattinata, invece, era stata la 24enne Vano - nata a Caserta e cresciuta in Spagna - a prendersi la scena contro Janine Hemmes e Avalon Segou Jonker, vincendo per 6-4 6-4. "Sono felicissima, ora ci sono i quarti ma punto ad andare avanti il più possibile", ha detto a fine partita. "Adesso il mio obiettivo è salire ulteriormente nel ranking. Attualmente sono la numero 83 ma voglio migliorare ancora".

RED/Agipro

Credits Padelfip

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password