Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/09/2018 alle ore 20:35

Attualità e Politica

27/02/2018 | 15:56

Baretta (MEF): "Eccessiva l'offerta di gioco, la nostra riforma punta a normalizzare il settore"

facebook twitter google pinterest
Giochi Baretta MEF

ROMA - "C'è bisogno di una riflessione attenta" sul settore del gioco: "sicuramente l'aspetto delle entrate, negli anni scorsi, è stato prevalente e i precedenti Governi hanno assecondato una diffusione del gioco sul territorio", ma "è inutile negare che ormai il tema ha dei risvolti sociali". Lo ha detto oggi il sottosegretario all'Economia Pier Paolo Baretta durante il convegno “Rovigo: liberi di scegliere”, promosso dall’Istituto Milton Friedman.
"Abbiamo preso coscienza di un vuoto legislativo, che ha comportato delle conseguenze: la prima è un eccesso di offerta, dovuto a un intenzione nobile - ovvero il contrasto all'illegalità - che ha avuto però degli effetti dirompenti. In assenza di una regolamentazione complessiva, il gioco si è diffuso in maniera molto capillare e senza equilibrio nel territorio. Questo ha provocato una reazione degli enti locali e la crescita di un sentimento proibizionista", ha ricordato. "Si sentiva l'esigenza di una riforma del settore del gioco e abbiamo cercato di avviarla, ma le riforme, per essere serie ed efficaci, devono avere un asse di riferimento: l'idea strategica sulla quale ci siamo assestati è quella di riportare il gioco a una condizione di normalità nella vita delle persone", ha sottolineato. 
MSC/Agipro  

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password