Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/08/2022 alle ore 10:33

Attualità e Politica

03/08/2022 | 13:13

Giochi in Emilia Romagna, De Bertoldi (Fratelli d'Italia) a Mef e Mise: "Effetto espulsivo della legge regionale, serve intervento urgente per salvaguardare le imprese"

facebook twitter pinterest
Giochi Emilia Romagna De Bertoldi Mef Mise

ROMA - «Le criticità in relazione agli effetti negativi e penalizzanti che la legge regionale sta determinando sul tessuto socioeconomico e nei riguardi delle imprese dell'Emilia-Romagna del comparto legale dei giochi e delle scommesse - già fortemente danneggiate dalle conseguenze determinate dalla pandemia e dalle difficoltà nell'accedere a mutui e finanziamenti bancari - rischiano di determinare gravissime ripercussioni sociali, produttive ed occupazionali a livello regionale, oltre a favorire il gioco illegale e le attività della criminalità organizzata». Lo ha detto il senatore di Fratelli d'Italia, Andrea De Bertoldi, che ha depositato in Aula al Senato un'interrogazione ai ministri dell'Economia e dello Sviluppo economico, chiedendo «quali iniziative di competenza intendano infine intraprendere, anche attraverso iniziative fiscali e di tutela sociale, al fine di salvaguardare il comparto delle imprese dell'Emilia-Romagna del settore».
Gli effetti applicativi determinati dalla legge regionale del 2013 «stanno determinando gravissimi effetti economici e occupazionali sul territorio regionale, a causa del processo di delocalizzazione delle attività del gioco lecito, i cui trasferimenti si sono rivelati assolutamente non perseguibili per un diffuso fenomeno burocratico comunale, denominato "effetto espulsivo", che si è creato tramite la sovrapposizione delle mappature dei luoghi sensibili su altri strumenti urbanistici comunali creati ad hoc e peraltro totalmente interdittivi». Si sono quindi determinate «una serie di discriminazioni tra gli operatori locali con quelli delle altre regioni (oltre che fra gli stessi comuni)», che hanno causato «la perdita di 3.700 lavoratori».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password