Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/07/2019 alle ore 14:26

Attualità e Politica

11/07/2019 | 13:40

Faggiani (Anci): "I Comuni dovrebbero avere risorse dal gioco, da destinare alla formazione"

facebook twitter google pinterest
Giochi Faggiani Anci Comuni

ROMA - «I Comuni devono essere parte attiva del processo di riordino del settore del gioco. Sono numerose le proposte arrivate dal Governo come il decreto Dignità che aveva introdotto un comma dedicato al riordino del settore, ma ora siamo in attesa di un quadro legislativo definitivo che abbracci tutte le norme messe in campo da regioni e Comuni. In assenza di leggi nazionali, e a fronte di una molteplicità di leggi regionali, i comuni necessitano di un quadro d’insieme affinché si possano attrezzare e programmare una gestione adeguata del gioco anche attraverso nuove risorse, prevedendo per esempio anche una compartecipazione per i Comuni alle risorse derivanti dal gioco da utilizzare per la formazione e per il proprio personale». Lo ha detto Domenico Faggiani, responsabile del Coordinamento Anci sulle problematiche del gioco, nel corso della presentazione dell'applicativo Smart nella sede di Anci Lombardia.
Per Faggiani, le priorità sono due: «Da un lato, il riordino attraverso la riqualificazione del gioco e, dall’altro, la necessità di affrontare in maniera seria la presa in carico dell’aspetto patologico del gioco. L’Istituto Superiore di Sanità ha già elaborato una ricerca che fotografa la situazione in Italia, abbiamo anche la conferma del fondo Gap e un documento unitario della Conferenza delle regioni cui bisogna ripartire con il coinvolgimento dei Comuni. Dobbiamo lavorare sulla prevenzione, sull’educazione dei giovani, sulla formazione degli operatori del gioco, come ha fatto Regione Lombardia e sull’informazione rivolta agli amministratori», ha concluso.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password