Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/05/2021 alle ore 20:50

Attualità e Politica

26/04/2021 | 16:42

Giochi nel Lazio, Faggiani (Anci): "Proroga della legge sarebbe una giusta decisione, serve norma nazionale per riqualificare l'offerta sul territorio"

facebook twitter pinterest
Giochi Lazio Faggiani Anci Proroga norma nazionale

ROMA - La proroga dell'entrata in vigore della legge regionale del Lazio sul contrasto al gioco patologico «sarebbe una giusta decisione», perchè quando fu approvata, «non era certo prevedibile cosa sarebbe accaduto nei 18 mesi successivi, con la pandemia causata dal Covid». Lo ha detto Domenico Faggiani, membro dell'Osservatorio della Regione Lazio su gioco patologico e responsabile del Coordinamento Nazionale sul gioco dell'Anci,  nel corso del webinar "Analisi dell’impatto sociale del settore del Gioco Pubblico nella Regione Lazio e delle conseguenze dell’entrata in vigore della Legge regionale 5/2013", organizzato da Acadi. 


Faggiani sollecita anche alcune modifiche all'attuale impianto della legge sottolineando come «bisogna prevedere espressamente corsi di formazione obbligatori, ed eventuali successivi aggiornamenti, per gli addetti al settore del gioco» che, «se adeguatamente formati, potrebbero svolgere un ruolo importante anche in tema di prevenzione» della dipendenza. Inoltre «andrebbe espressamente prevista la stipula di accordi e di protocolli con l’Ufficio scolastico Regionale, per introdurre nelle scuole secondarie attività di informazione e sensibilizzazione». Ma soprattutto, per Faggiani, «è necessario che, nel corso di questo anno, si riesca ad arrivare ad una norma nazionale, che consenta di riordinare, ridurre e riqualificare tutta l’offerta di gioco pubblico. Un codice del gioco, frutto di un confronto con le regioni e gli enti locali». Successivamente anche la Regione Lazio «potrebbe rivedere la propria normativa, adeguandola al nuovo codice del gioco».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

MillionDay ritardatari

MillionDay: il 33 ancora leader dei ritardatari a 42 turni

13/05/2021 | 19:01 ROMA - Il 33 resta alla guida dei ritardatari del MillionDay con 42 turni di assenza, dopo l'estrazione di giovedì 13 maggio. Resistono anche il 26, via da 36 estrazioni, e il 17 (28). Tra i cinque numeri più assenti...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password