Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/11/2017 alle ore 19:07

Attualità e Politica

20/06/2017 | 15:25

Giochi, Napoli: limiti orari non si toccano, tavolo di confronto alla Regione per la crisi occupazionale

facebook twitter google pinterest
Giochi Napoli

ROMA - Non è stata presa nessuna decisione al termine dell'incontro di questa mattina tra l'assessore al Lavoro del Comune di Napoli, Enrico Panini, e gli operatori del gioco. Secondo quanto apprende Agipronews, l'assessore ha ribadito che il regolamento con i limiti orari - approvato all'unanimità nell'agosto dello scorso anno - non sarà messo in discussione, anche se le problematiche occupazionali del settore non saranno sottovalutate. Gli operatori del gioco avranno la facoltà di chiedere alla Regione Campania di aprire un tavolo di confronto, a cui parteciperà anche il Comune, per trovare una soluzione condivisa. Il regolamento di Napoli è entrato in vigore il 17 agosto 2016 e limita gli orari di apertura di tutte le sale da gioco dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23, festivi compresi. L'orario massimo di funzionamento degli apparecchi collocati negli esercizi pubblici e nei bar, invece, è fissato dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 20, tutti i giorni. Le sanzioni previste vanno da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro. La legittimità dell’ordinanza comunale è stata confermata anche dal Tar Campania, ma rimane il nodo dei rischi economici per le attività imprenditoriali. MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password