Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/10/2018 alle ore 17:07

Attualità e Politica

12/01/2018 | 09:51

Giochi, UE: interrogazione Ruohonen-Lerner (ECR) su slot e pubblicità online

facebook twitter google pinterest
Giochi UE interrogazione Ruohonen Lerner ECR slot pubblicità online

ROMA - L'europarlamentare finlandese Pirkko Ruohonen-Lerner (ECR) ha presentato un'interrogazione alla Commissione europea sulla collocazione degli apparecchi da gioco e sulla pubblicità del gioco online. «Nell'Unione europea, gli Stati membri sono liberi di fissare gli obiettivi della loro politica sul gioco ed eventualmente di definire il livello di protezione dei giocatori», spiega. Inoltre, in Finlandia, ad esempio, «le entrate del gioco vengono utilizzate per sostenere l'arte, la scienza e vari progetti di ricerca: quando esaminiamo come vengono utilizzati i profitti delle società di gioco, dovremmo anche considerare da dove proviene il denaro. Secondo uno studio, la maggior parte della spesa in Finlandia proviene da coloro che giocano su base settimanale e dai giocatori problematici» e «Veikkaus Oy, che ha il monopolio del gioco in Finlandia, stima che il numero di giocatori dipendenti sia superiore alla media europea». Nel Paese nordeuropeo, «gli apparecchi da gioco sono di solito collocate nei supermercati, vicino ai cassieri o in altri spazi in cui non possono essere controllate: nella situazione attuale, le persone con problemi di dipendenza da gioco sono esposte direttamente al rischio. Posizionare le macchine in uno spazio separato e supervisionato potrebbe ridurre gli effetti dannosi del gioco d'azzardo», sostiene la parlamentare. «La direttiva sui media audiovisivi è attualmente in fase di revisione» e «si prevede che la pubblicità del gioco sia inclusa nella direttiva. Sarebbe necessario di decidere se inserire anche la collocazione degli apparecchi nella pubblicità del gioco». Per questo la finlandese chiede se la Commissione ritenga che «la collocazione degli apparecchi da gioco sia collegata alla pubblicità» e se prevede di «esaminare le questioni sociali ed economiche che le macchine da gioco stanno causando ai cittadini dell'UE e come questi problemi potrebbero essere ridotti».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password