Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 20/05/2024 alle ore 20:32

Attualità e Politica

19/04/2023 | 16:05

Giochi e distanziometro: Tar respinge ricorso di un gestore, dovranno chiudere tre sale a Reggio Emilia

facebook twitter pinterest
Giochi e distanziometro: Tar respinge ricorso di un gestore dovranno chiudere tre sale a Reggio Emilia

ROMA – Tre sale gioco presenti a Reggio Emilia e gestite dalla stessa società dovranno chiudere perché troppo vicini a luoghi sensibili. Lo ha stabilito il Tar dell'Emilia Romagna, che ha respinto il ricorso di un gestore. I tre esercizi, infatti, sono contenuti nell'elenco - redatto dal Comune di Reggio Emilia in seguito alla mappatura dei luoghi sensibili - di quelli che dovranno abbassare la serranda per effetto della legge regionale del 2013 sul distanziometro, la quale prevede una distanza minima di 500 metri da determinati luoghi sensibili (come scuole o chiese) per l'installazione di apparecchi. Il tribunale regionale, citando anche il Consiglio di Stato, ha evidenziato come sia stata più volte ribadita la “legittimità delle discipline regionali che pongono limiti alla collocazione nel territorio delle sale da gioco e delle apparecchiature”. E' stata poi evidenziata l'assenza di retroattività della legge regionale, ma che “non per questo l'esistenza di un'autorizzazione pregressa giustifica una deroga permanente”. Quanto alla possibilità di un cosiddetto “effetto espulsivo”, che impedirebbe la delocalizzazione delle attività nel territorio comunale, i giudici hanno spiegato che dalla società ricorrente non è arrivata alcuna “perizia idonea a illustrare la percentuale del territorio comunale che può ospitare sale gioco e scommesse”, aggiungendo che la “difficoltà di reperimento di locali commerciali liberi appare irrilevante, trattandosi di conseguenza non imputabile alla misura restrittiva in contestazione”.

GM/Agipro

Foto credits wp paarz/Flickr CC BY-SA 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password