Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/12/2018 alle ore 19:11

Attualità e Politica

03/12/2018 | 15:56

Gioco online, Di Feo (Amm. Giochi24): “SuperEnalotto e EuroJackpot lotterie preferite dagli italiani”

facebook twitter google pinterest
Gioco online Di Feo giochi24 superenalotto eurojackpot

ROMA – Tentare la fortuna con il SuperEnalotto, l’EuroJackpot o il Lotto. Tutte opzioni possibili su Giochi24, sito specializzato in lotterie e giochi online, entrato da poco a far parte di Lottoland, il più grande operatore mondiale di lotterie online. All’estero è possibile offrire scommesse su tutte le lotterie al mondo, in Italia, invece, solo sulle lotterie ammesse nel nostro Paese, e sta al giocatore decidere su quale puntare, come conferma Paolo Di Feo, amministratore e proprietario di Giochi24, unico operatore indipendente specializzato in lotterie in Italia. «Partiamo dal concetto di indipendenza, e precisiamo che per Giochi24 le lotterie sono tutte uguali, guadagniamo la stessa percentuale indipendentemente dalla lotteria che vendiamo - spiega Di Feo - Le tre principali lotterie sono in realtà due, perché se miriamo alla grande vincita dobbiamo andare su Superenalotto e EuroJackpot. Questo è un primo sintomo di irrazionalità: perché il Lotto ha un pay out migliore, e vincere 10 milioni di euro dovrebbe bastare». Scegliere il gioco su cui puntare in base al Jackpot, ma non solo. «Se restiamo sui sogni, il SuperEnalotto rispecchia la nostra mentalità: non ci sono limiti e il jackpot che può aumentare sempre – evidenzia ancora Di Feo - Diversa è la scelta dell’EuroJackpot, con il premio massimo che si ferma a 90 milioni di euro, mentre cifre superiori vanno al jackpot successivo, che cosi sarà automaticamente più alto già in partenza. Più logico e razionale, dunque, perché 90 o 130 milioni non fanno differenza, ma meno emozionale. E infatti i giocatori italiani ormai sono quasi abituati – in inglese la chiamano “jackpot fatigue” – a premi sotto i 100 milioni». Come scegliere la lotteria migliore, quindi? «Dipende dal giocatore… In ogni caso l’euro giocato farà felice qualcuno, e la storia insegna che spesso va a chi ne ha più bisogno».
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password