Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/09/2021 alle ore 16:10

Attualità e Politica

20/05/2021 | 12:24

Ippodromi aperti al pubblico, il Tar Lazio conferma: misure emergenziali ancora valide, no alla raccolta delle scommesse

facebook twitter pinterest
Ippodromi aperti al pubblico tra lazio raccolta scommesse

ROMA - La raccolta delle scommesse all'interno degli impianti è ancora vietata. È quanto ha stabilito il Tar Lazio sul ricorso urgente presentato da Hippogroup Roma Capannelle. La società ha impugnato la nota dell'Agenzia Dogane e Monopoli che aveva confermato lo stop alla raccolta delle giocate all'interno degli impianti anche dopo la riapertura al pubblico. Nel provvedimento firmato dal giudice Francesco Riccio, che respinge l'istanza di Hippogroup, emerge che non sussistono «i presupposti dell'estrema gravità e urgenza» per la sospensione della nota Adm. La raccolta delle scommesse, ricorda il giudice, è un'attività «non ancora consentita» dagli atti del Governo «in maniera libera ed incondizionata, in ragione di una ponderata valutazione dell’attuale situazione emergenziale». Non è stata infine rilevata «una conflittualità dispositiva e applicativa evidente» tra la nota dell'Agenzia e le linee guida per la riapertura degli ippodromi. Il Tar valuterà nuovamente la richiesta di Hippogroup nella camera di consiglio del 9 giugno.
LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password