Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/09/2017 alle ore 20:50

Attualità e Politica

18/05/2017 | 16:00

Manovra, emendamento del Governo: taglio del 30% alle slot, entro il 30 giugno 2018 scenderanno a quota 265mila

facebook twitter google pinterest
Manovra emendamento Governo slot

ROMA - Il Governo accelera sul taglio delle slot machine. I concessionari, secondo quanto apprende Agipronews da fonti parlamentari, dovranno ridurre del 30% il numero delle macchine attive sul territorio nazionale entro il 30 giugno 2018: è quanto prevede l'emendamento che il Governo presenterà la prossima settimana alla manovra, in Commissione Bilancio alla Camera. Il
punto di partenza per operare il taglio sarà il numero delle macchine attivo al 31 dicembre 2016: nella proposta presentata in Conferenza Unificata dal Governo, si legge che gli apparecchi attivi in esercizio a quella data erano 407.323. La riduzione permetterà di arrivare a 265mila slot attive in Italia e sarà attuata secondo due criteri: il fatturato delle macchine (saranno "salvate" quelle che incassano di più ed eliminate invece quelle meno redditizie) e la loro distribuzione territoriale, operando il taglio in maniera proporzionale, onde evitare la concentrazione degli apparecchi o la loro abolizione totale in alcune Regioni. 
Per quanto riguarda la distribuzione regionale - secondo le stime di Agipronews - le 63mila slot attive in Lombardia diventeranno 44mila, mentre in Lazio e Campania si arriverebbe a poco più di 29mila (dalle oltre 41mila attive al 31 dicembre 2016); stesso discorso in Emilia-Romagna (da 35mila a meno di 25mila) e in Veneto (da 34mila a 24mila). 
L'impatto del provvedimento si riverserà anche su ciascun concessionario: per Lottomatica si parlerebbe quindi di un taglio di oltre 20mila slot (al 31 dicembre quelle attive erano oltre 69mila), Snaitech dovrebbe rinunciare a quasi 18mila macchine delle sue 59mila e Global Starnet (ex Bplus) arriverebbe a poco meno di 40mila slot dalle sue 57mila. Oltre 14mila macchine in meno per Intralot/Gamenet, con HBG a -11mila, Sisal a -10mila, Admiral a -8.700 e Codere a -6.500. Infine, Nts Network rinuncerebbe a 6.300 slot, Netwin Italia staccherebbe 4.600 apparecchi e Cirsa Italia eliminerebbe 4.400 macchine. MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password