Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 28/11/2020 alle ore 22:52

Attualità e Politica

16/07/2020 | 09:40

Riciclaggio, Pastorino (LEU): "Fenomeno dannoso e corruttivo, attività legali penalizzate da concorrenza sleale"

facebook twitter google pinterest
Riciclaggio Pastorino

ROMA - Il riciclaggio «è dannoso e corruttivo» anche perché l’afflusso di risorse
ingenti nei canali dell’economia legale provoca una concorrenza sleale che penalizza
i circuiti ordinari di finanziamento delle attività economiche e produttive. In sostanza, il riciclaggio produce un effetto distorsivo ai danni delle attività economiche legali che, non potendo sostenere la concorrenza, finisce spesso per soccombere». Lo ha detto Luca Pastorino (LEU), relatore per la Commissione Finanze della Camera della Comunicazione della Commissione UE relativa a un piano d’azione per una politica integrata dell’Unione in materia di prevenzione del riciclaggio di denaro e del finanziamento del terrorismo. Si tratta di un fenomeno «complesso, che tocca diversi aspetti il cui contrasto richiede un’azione coordinata e coerente a più livelli», e di un fenomeno «tipicamente transnazionale e intersettoriale: con la crescita delle opportunità di arricchimento dell’economia criminale e la necessità delle organizzazioni terroristiche di acquisire maggiori disponibilità finanziarie si è allargata la scala dimensionale del fenomeno che ormai è penetrato in quasi tutti i comparti economici e in quasi tutti i Paesi», ha spiegato. 
«Gli ultimi dati relativi al fenomeno nel nostro Paese, pubblicati dall’Unità di informazione finanziaria italiana, risalgono al 2018: le operazioni sospette di riciclaggio sono state circa 100 mila per un valore stimato di circa 71 miliardi di euro. Anche in questo caso si registra un aumento delle operazioni sospette rispetto all’anno precedente (il 4,5 per cento in più). Il rapporto della IUF mette in luce che è cresciuto notevolmente il volume delle segnalazioni relative al comparto dei giochi, mentre sono sostanzialmente stabili quelle di matrice bancaria», ha ricordato Pastorino nella sua relazione alle Commissioni Giustizia e Finanze. 
MSC/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password