Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/06/2024 alle ore 20:50

Attualità e Politica

19/12/2023 | 18:19

Riordino gioco online, la nota di Palazzo Chigi: Consiglio dei Ministri approva il decreto legislativo

facebook twitter pinterest
Riordino gioco online la nota di Palazzo Chigi: Consiglio dei Ministri approva il decreto legislativo

ROMA – Il Consiglio dei ministri “su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze Giancarlo Giorgetti, ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo che introduce disposizioni in materia di riordino del settore dei giochi, a partire da quelli a distanza”. E' quanto si legge nel comunicato stampa pubblicato in seguito alla seduta odierna del Consiglio dei Ministri, in cui si annuncia l'approvazione del decreto sul riordino del settore giochi online.

Come anticipato da Agipronews, la durata della concessione sarà di 9 anni e avrà un costo di 7 milioni di euro. Sono previsti specifici requisiti “che devono essere posseduti dai soggetti che partecipano alla gara pubblica e che devono valere per la durata della concessione”. Tra gli obblighi a carico del concessionario vi sono rientrano “la tracciabilità dei flussi finanziari connessi al gioco” e “il pagamento di un canone annuo di concessione determinato nella misura del 3% del margine netto del concessionario”. Il comunicato annuncia inoltre che “a tutela dei giocatori, si istituisce la Consulta permanente dei giochi pubblici ammessi in Italia, il cui fine principale è individuato nel monitoraggio dell'andamento delle attività di gioco, incluse quelle illecite e non autorizzate, e i relativi effetti sulla salute”. Viene stabilito poi che “il concessionario debba investire una somma pari allo 0,2% dei suoi ricavi netti, comunque non superiore a 1 milione di euro per anno, in campagne informative o iniziative di comunicazione responsabile”.

In materia di offerta illegale di gioco, prosegue Palazzo Chigi, con regolamento del Ministero dell’economia e delle finanze saranno stabilite le modalità per l'esclusione dell'offerta di gioco con vincita in denaro attraverso reti telematiche o di telecomunicazione effettuata da soggetti privi di concessione, oltre che le modalità per impedire ai prestatori di servizi di pagamento la gestione di operazioni a favore o per conto di soggetti privi di concessione e le misure informatiche per l’individuazione dei siti di offerta di gioco a distanza non legale. In caso di violazioni, previste sanzioni da 30mila a 180mila euro.

GM/Agipro

Foto Credits Tiberio Barchielli CC BY-NC-SA 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password