Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/06/2019 alle ore 09:15

Attualità e Politica

30/04/2019 | 12:21

Gestore “sotto attacco”, il sostegno di Astro: “Dagli esercenti richieste insostenibili, violati tutti gli obblighi contrattuali”

facebook twitter google pinterest
astro slot

ROMA - Pieno sostegno a un'impresa «sotto attacco», vittima di «un ricatto inaccettabile». Lo esprime l'associazione As.tro nei confronti del proprio consigliere Beppe Iori, titolare dell'azienda Ricreativo B. La nota di As.tro offre un riassunto di una vicenda dai contorni delicati. L'impresa, si legge, è vittima di un'azione condotta da un gruppo di esercenti (baristi e titolari di sale) che si sono accordati per «imporgli percentuali del 70/80% su cassetto, attraverso modalità attuate in spregio a ogni più elementare principio di buona fede e correttezza che dovrebbe caratterizzare qualsiasi trattativa commerciale. Si tratta di percentuali fuori mercato ed obiettivamente insostenibili per i gestori che operano nella legalità». Tali modalità di “persuasione”, sono consistite «nell’arbitrario spegnimento degli apparecchi di proprietà del nostro consigliere, al fine di “convincerlo” ad accettare le loro condizioni e nell’impedire agli addetti della sua impresa di accedere presso tali esercizi, per procedere alle regolari operazioni di scassettamento, in violazione di tutti gli obblighi contrattuali, tanto che il nostro consigliere si è trovato costretto a chiedere ed ottenere l’ausilio della forza pubblica».

La risposta di Iori è stata quella di ritirare da questi esercizi 700 macchine, una scelta che la nota definisce di coraggio e di esempio, «in un momento in cui le aziende del settore stanno già subendo attacchi da ogni fronte, dai continui aumenti del PREU, alle insostenibili restrizioni imposte a livello regionale e comunale, fino ad arrivare alla sopportazione degli oneri connessi al cambio macchine per l’adeguamento del pay out». Per tali ragioni, «l’associazione si impegnerà a sostenere questa battaglia di civiltà come sosterrà quelle delle altre imprese che, auspicabilmente, decideranno di agire con lo stesso coraggio».

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password