Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/10/2018 alle ore 19:01

Attualità e Politica

15/11/2017 | 15:48

Giochi, Baldassarre (Alternativa Libera): «Aggredire il settore vuol dire tagliare posti di lavoro»

facebook twitter google pinterest
baldassarre giochi slot

ROMA  - «È necessario far partire un dialogo onesto e soggettivo basato sui dati. La politica deve fare autocritica, spesso le scelte vengono fatte solo alla ricerca del consenso, ma le stesse scelte condizionano la vita di lavoratori e famiglie. Non servono interventi “emotivi”. In Piemonte, dove l'industria del gioco dà lavoro a oltre 15 mila persone, dal 20 novembre il territorio sarà off limits per il gioco legale, che non è il male, ma un argine alle infiltrazioni della malavita». Lo ha detto l'onorevole Marco Baldassarre (Alternativa Libera), nel corso del convegno, organizzato alla Camera, "Gioco legale in Italia: dialogo tra imprese, parti sociali e regolatore".
«Il settore spesso viene usato come un bancomat, siamo tutti d'accordo che ci sono troppe macchine ma ancora oggi non è chiaro come verrà operato il taglio e come verrà suddiviso su base regionale, così come sugli orari - ha aggiunto Baldassarre - Fare a meno del settore significa non solo aggredire direttamente i posti di lavoro, ma anche che i mancati incassi dovranno essere trovati innalzando altre tasse. Oggi la tecnologia ci permette di individuare i comportamenti a rischio, con strumenti presenti già nei nostri smartphone. Parliamo di un settore autorizzato dallo Stato, che rischia di essere relegato nelle periferie o lasciato in mano alla criminalità». PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password