Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/10/2019 alle ore 19:02

Attualità e Politica

08/07/2019 | 19:16

Stop a nuove sale giochi nel centro di Bologna, Aitini (ass. Commercio): “La nostra delibera rafforza la legge regionale”

facebook twitter google pinterest
bologna sale giochi slot scommesse divieto abitini

ROMA - A Bologna diventa operativo lo stop per tre anni all'apertura di nuovi bar, ristoranti, supermercati, internet point, phone center e "compro oro". Si tratta per la precisione di una parte del centro di Bologna, cioè quella identificata come Nucleo di antica formazione della città storica. Il provvedimento, che prende le mosse da un decreto Unesco, è in vigore da oggi. Oltre alla maggioranza (Pd e Città comune) hanno votato a favore anche M5s, Insieme Bologna, Coalizione civica e gruppo misto. Astenuti i consiglieri della Lega, non ha partecipato al voto Fi. Alla delibera originaria è stato aggiunto in un secondo momento anche il divieto di aprire sale slot e scommesse. In realtà già la legge regionale sul gioco patologico, che vieta sale giochi e installazioni di apparecchi a meno di 500 metri dai luoghi sensibili, rendeva di fatto impraticabili nuove aperture in quell'area. «In centro storico è già praticamente impossibile che restino attività di questo tipo perché le distanze sono inferiori ovunque ha confermato l'assessore al Commercio, Alberto Aitini - ma abbiamo voluto un rafforzamento».

RED/Agipro 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password