Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/05/2018 alle ore 10:50

Attualità e Politica

21/03/2018 | 13:06

Crisi Casinò di Campione, il sindaco Salmoiraghi: «Il fallimento segnerebbe il dissesto del Comune»

facebook twitter google pinterest
casinò campione salmoiraghi corte dei conti

ROMA - «Se il tribunale decretasse il fallimento della casa da gioco, questo porterebbe al dissesto del Comune. Anche in misura minore rispetto al passato, ma abbiamo bisogno dei trasferimenti da parte del Casinò». Lo ha detto al “Corriere di Como” Roberto Salmoiraghi, sindaco di Campione d'Italia, riferendosi all'istanza di fallimento del Casinò presentata dalla Procura di Como e attualmente in corso di dibattimento. Ieri Salmoiraghi è stato convocato a Milano dalla Corte dei Conti nell'ambito del procedimento di riequilibrio finanziario del municipio, che rischia il dissesto proprio perché non riesce a rientrare di forti somme (si parla di 22 milioni di euro per il 2016 e 2017) dovute dalla casa da gioco. Alla Corte dei Conti, Salmoiraghi ha presentato un piano che dovrebbe risanare le finanze del Comune e condurre al riequilibrio del bilancio. «Siamo convinti – ha detto – di poter mettere in campo un progetto di risanamento efficace, ma inevitabilmente tutto dipende da cosa accadrà con il Casinò». La magistratura contabile potrebbe pronunciarsi sul piano comunale nei prossimi giorni, probabilmente prima che il Tribunale di Como decida sull'istanza di fallimento della casa da gioco.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password