Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/06/2021 alle ore 20:53

Attualità e Politica

21/01/2021 | 11:34

Esports, il “Manifesto Legale” dell'Osservatorio Italiano: il futuro normativo del settore tra betting, proprietà intellettuale e contratti dei player

facebook twitter pinterest
esports osservatorio italiano manifesto legale

ROMA – Riconoscimento degli Esports come disciplina sportiva, pubblicità in-game, il betting oltre alla proprietà intellettuale e gli aspetti contrattuali dei player. Sono questi alcuni dei temi trattati nel Manifesto Legale Esports, primo documento di stampo legale che racconta alcune delle difficoltà regolamentali che frenano lo sviluppo del settore. Il Manifesto, come si legge in una nota, è promosso dall'Osservatorio Italiano Esports e dai legal partner iscritti al suo network, per portare all’attenzione degli stakeholder istituzionali e non i punti da normare per uno sviluppo del settore. I temi trattati all'interno del documento sono scaturiti dal primo Esports Legal Forum organizzato dall'OIES, e sono i principali punti critici che stanno frenando la crescita del settore, soprattutto a livello di business. 

Alla redazione della pubblicazione hanno partecipato i legal partners iscritti al network dell'OIES: Giulio Coraggio, Partner- Head of Technology and Gaming Sector di DLA Piper; Marco Galli, Senior associate e coordinatore practice Esports dello studio legale Gattai, Minoli, Agostinelli & Partners; Luca Giacobbe, Partner dello Studio Legale Giacobbe Tariciotti & associati; Manuela Magistro, of Counsel dipartimento di diritto sportivo dello Studio Legale Lexant; Luca Pardo, Founding Partner Ontier Italia, Carlo Rombolà, Founder Studio Legale Rombolà & Associati.

Grazie a questo lavoro, l’Osservatorio Italiano Esports conferma il suo ruolo di leader sugli aspetti di monitoraggio e di aggregatore dei principali studi legali che si stanno posizionando in questo settore. «Gli aspetti normativi diventeranno sempre più centrali nello sviluppo del settore Esports in Italia» commentano Luigi Caputo ed Enrico Gelfi, co-fondatori dell'OIES. «Senza un intervento su norme e regolamenti, ci sarà sempre un freno alla crescita del settore e al coinvolgimento di brand. Il “Manifesto Legale Esports” è un lavoro aperto e propositivo, che attraverso la condivisione delle competenze cerca di portare all'attenzione del pubblico i principali punti su cui intervenire, con idee e proposte. Questo approccio è il tratto distintivo dell'OIES, che continua ad attrarre le migliori energie positive che vogliono contribuire alla crescita degli Esports in Italia».

RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password