Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 12/12/2018 alle ore 11:33

Attualità e Politica

21/02/2018 | 16:26

Giochi, relazione Antimafia: "Lacune nei requisiti per la partecipazione alle gare"

facebook twitter google pinterest
giochi commissione antimafia scommesse

ROMA - "I requisiti previsti per la partecipazione a gare o a procedure ad evidenza pubblica in materia di giochi e scommesse, così come quelli per il rilascio e il mantenimento di concessioni, presentano gravi lacune". È quanto si legge nella relazione finale della Commissione Antimafia presentata oggi al Senato. "Non prevedono infatti, nell'ambito dei delitti ostativi, i reati contro la pubblica amministrazione, i tipici reati connessi in occasioni di gare d'appalto, i delitti di terrorismo interno e internazionale e le fattispecie più gravi di reati in materia fiscale", si legge ancora. Bisogna "estendere l'applicazione della normativa antimafia a tutti gli attori della filiera (concessionari delle reti online di raccolta di gioco, gestori di apparecchi o produttori e importatori di apparecchi di gioco)". Infine "è necessario uniformare la tempistica delle gare delle concessioni, troppo spesso bandite nell'imminenza della scadenza della concessione con provvedimenti spot", conclude la Commissione.
MSC/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password