Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 08/05/2021 alle ore 20:58

Attualità e Politica

24/02/2021 | 13:23

Giochi in lockdown, Piozzi (As.tro): "Dal Consiglio di Stato la conferma: la 'non essenzialità' è un criterio fragile per le chiusure"

facebook twitter pinterest
giochi lockdown piozzi astro

ROMA - Il decreto del Consiglio di Stato ha messo in primo la fragilità del criterio di "non essenzialità" sul quale è stato disposto il lockdown delle attività di gioco. È quanto scrive in una nota l'avvocato Massimo Piozzi, del Centro Studi As.Tro, dopo il provvedimento che ha respinto le richieste degli operatori del settore, sottolineando però una serie di problematiche legate alle decisioni del Governo. In vista della camera di consiglio del 4 marzo, il presidente della III Sezione, Franco Frattini, «ha messo in discussione la fondatezza dei motivi» su cui «si sono finora fondate le decisioni governative di chiusura delle attività economiche». Il giudice ha sottolineato l'importanza di «valutazioni complete scientifiche» del rischio specifico di ogni attività soggetta a limitazioni, evidenziando la necessità di una specifica analisi da parte del Comitato Tecnico Scientifico. «Particolare menzione - continua Piozzi - merita infine il passaggio in cui il Presidente Frattini non ritiene decisiva ai fini della chiusura la asserita natura “non essenziale” dell’attività proibita». Nel caso del settore giochi, «oltre a produrre redditi per gli operatori addetti e le loro famiglie, essa è produttiva di introiti importanti per l’Agenzia erariale concedente». Si tratta, conclude l'avvocato «di un ragionamento la cui portata va oltre il contesto in cui è stato espresso: evidenzia implicitamente la fragilità di un criterio», quello della “essenzialità”, che «può trasformarsi nel grimaldello per aprire la strada a decisioni basate su valutazioni soggettive, spesso coincidenti con pregiudizi di natura etico-ideologici». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password