Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/07/2021 alle ore 20:44

Attualità e Politica

02/07/2021 | 12:43

Giochi in Piemonte, Consiglio di Stato boccia i limiti orari di Vinovo (TO): "Sedici ore di stop non sono giustificate"

facebook twitter pinterest
giochi piemonte consiglio di stato boccia limiti orari vinovo

ROMA - Mentre il Consiglio Regionale del Piemonte si prepara ad affrontare la settimana decisiva per il nuovo ddl sul gioco, il Consiglio di Stato boccia il Comune di Vinovo (TO) e dà ragione a un operatore del settore. La decisione è arrivata oggi nel parere della Prima sezione di Palazzo Spada, sul ricorso straordinario al Presidente della Repubblica presentato da Hippogroup torinese Spa. Nel mirino, la deliberazione comunale - approvata dopo l'entrata in vigore della legge regionale del 2016 - con cui l'Amministrazione di Vinovo ha vietato l'uso di slot e videolottery dalle ore 00.00 alle ore 14.00 e dalle ore 18.00 alle ore 20.00. «La determinazione impugnata - si legge - non dà alcun conto di adeguati approfondimenti istruttori che giustificassero l’adozione di tale stingente misura restrittiva in relazione alle specifiche esigenze della collettività locale». Nell'annullare il provvedimento il Consiglio di Stato ricorda la necessità «che misure fortemente restrittive dell’attività di impresa siano supportate da adeguata e puntuale istruttoria». Un'esigenza che venne poi ribadita anche nell'Intesa siglata tra Stato ed enti locali nel 2017, proprio sul riordino del settore, e che «costituisce espressione di principi generali dell’azione amministrativa».
LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password