Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/10/2021 alle ore 19:03

Attualità e Politica

22/04/2021 | 14:43

Giochi in Piemonte, bagarre in Consiglio Regionale: la Lega annuncia nuovo ddl sul gioco, insorgono le opposizioni

facebook twitter pinterest
giochi piemonte consiglio regionale bagarre

ROMA - Bagarre in Consiglio Regionale del Piemonte dopo l'annuncio, da parte della Lega, della sospensione del progetto di legge Leone sul gioco. Mossa che segna «un cambio di strategia» della maggioranza «dopo attenta riflessione per arrivare a un testo condiviso, un testo che terrà conto di esigenze sanitarie ed economiche». Così il consigliere Alberto Preioni (Lega) in apertura di seduta. «Tra poche ore la maggioranza proporrà un disegno di legge con una nuova proposta di sintesi e darà delle risposte non solo di tipo sanitario ma anche economico». Preioni ha poi puntato il dito sui «65mila emendamenti ostruzionistici» presentati dall'opposizione, suscitando le reazioni delle minoranze. «Non abbiamo sentito nessuna posizione di Fratelli d'Italia e Forza Italia. Se votassimo oggi, la proposta morirebbe», è stato il commento di Giorgio Bertola (Misto). «Siamo davanti al terzo assalto respinto di modificare la legge del 2016 - ha aggiunto Marco Grimaldi (Luv) - Il gioco d'azzardo patologico è una malattia e voi volevate cancellare la legge nata per porvi rimedio». Sembra ricomporsi, invece, la rottura tra la Lega e Fratelli d'Italia: «Ringrazio la Lega per la maturità - ha detto Paolo Bongioanni, capogruppo Fdi - È un passo indietro forzato da un procedimento che permette all' opposizione di inchiodare i lavori. Ciò che è stato fatto finora non è tutto da buttare. L'incontro con i lavoratori ci ha colpito, dobbiamo dare dignità ai lavoratori ed uno dei blocchi da cui ripartiremo, insieme a quello della salute di chi soffre di ludopatia».
LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password