Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 28/10/2020 alle ore 13:10

Attualità e Politica

15/06/2020 | 14:17

Giochi fermi nel Lazio, domani alle 11 tavolo di confronto tra Regione e operatori

facebook twitter google pinterest
giochi regione lazio operatori sale riapertura

ROMA - È stato fissato domani mattina alle 11 il tavolo di confronto degli operatori di gioco e i rappresentanti della Regione Lazio per discutere le possibili modifiche all'ordinanza del Presidente Nicola Zingaretti, che ha rimandato al 1° luglio la riapertura delle sale. È quanto emerge al termine dell'incontro odierno tra i rappresentanti degli operatori, la segreteria di Presidenza e il Capo di Gabinetto, Albino Ruberti. «Abbiamo spiegato ai vertici della regione la difficile situazione che viviamo ormai da più di tre mesi e la discriminazione subita rispetto ad altri settori economici - spiega ad Agipronews Marco Mele, rappresentante del comparto bingo e dell'Associazione Gestori Scommesse Italia nel corso della manifestazione degli operatori davanti alla sede della Regione - Abbiamo ricevuto un'evidente apertura e domani stesso procederemo al confronto insieme ai delegati della Regione per il settore giochi. La priorità - continua Mele - è l'eventuale anticipo della riapertura, ma abbiamo anche chiesto un ulteriore tavolo, successivo a quello di domani, per ridiscutere la legge regionale che pure ha penalizzato gli operatori del Lazio. Per questo tema puntiamo a fissare una data nell'incontro di domani». Tra i temi che verranno discussi, conclude Mele, c'è anche quello «dell'accesso ai finanziamenti» a favore degli operatori economici, dai quali il settore del gioco è escluso per motivi etici. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password