Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/10/2020 alle ore 13:20

Attualità e Politica

02/10/2020 | 16:24

Giochi, Tar Lazio accoglie ricorso urgente degli operatori: sospeso il distacco delle concessioni online, udienza il 4 novembre

facebook twitter google pinterest
giochi tar lazio concessioni online

ROMA - Stop al distacco delle concessioni per il gioco online. Il Tar Lazio ha accolto con decreto urgente l'istanza cautelare presentata da due operatori, rappresentati dallo studio Lattanzi-Cardarelli, contro la lettera inviata da Adm con cui era stata comunicato l'imminente stop della raccolta.
Nei giorni scorsi l'Agenzia Dogane e Monopoli aveva avviato la procedura per le concessioni in via di scadenza. Nella comunicazione si faceva riferimento a un periodo di tempo estremamente limitato - appena tre giorni - per predisporre, da parte del concessionario, il distacco dal totalizzatore. Nei prossimi mesi scadranno circa 30 concessioni online. In questi giorni anche  la Commissione Bilancio del Senato è chiamata a decidere su due emendamenti al Dl Agosto che prevedono la proroga di tutte le concessioni giochi - retail e online - al 2022.

La nota Adm con cui è stato comunicato agli operatori il distacco delle concessioni online ha omesso «di dare integrale applicazione alla previsione normativa» contenuta nella legge di stabilità 2016, «che ha disposto il progressivo riallineamento alla scadenza del 31 dicembre 2022 di tutte le concessioni “on line” in essere al momento della sua entrata in vigore». È quanto si legge nei decreti con cui il Tar Lazio ha sospeso lo stop imminente della raccolta. «Si possono ritenere sussistenti i presupposti dell’estrema gravita? ed urgenza - scrive il giudice Francesco Riccio - stante l’oggettiva ed immediata lesivita? del provvedimento impugnato». Tali circostanze «inducono a concedere la misura cautelare richiesta» fino al 4 novembre, quando è in programma la camera di consiglio «nel cui contesto potranno essere assunte le eventuali determinazioni collegiali idonee alla definizione del giudizio nello stato in cui versa». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password