Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/12/2018 alle ore 11:00

Attualità e Politica

28/11/2018 | 10:47

Giochi, dal Tar Puglia un altro no a sale troppo vicine a scuole e chiese

facebook twitter google pinterest
giochi tar puglia distanziometro gallibpoli

ROMA - Nuova bocciatura del Tar Puglia dei ricorsi contro la legge regionale contro il gioco patologico che dispone almeno 500 metri tra sale e apparecchi da gioco e luoghi sensibili contro scuole e chiese. I giudici hanno respinto la domanda cautelare della titolare di una sala di Gallipoli, a cui il Comune ha imposto la «immediata cessazione dell'attività». La licenza di pubblica sicurezza rilasciata al locale in questione, si legge nell'ordinanza, «è stata rilasciata dopo l'entrata in vigore della legge regionale, mentre la precedente autorizzazione preesistente all'entrata in vigore della legge non è più esistente» e quindi «la durata di cinque anni della stessa, decorrenti dall'entrata in vigore della legge, non è sostenibile». Per le licenze rilasciate entro il 2013, invece, la Regione ha disposto una proroga di sei mesi per l'entrata in vigore del "distanziometro". LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password