Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/12/2018 alle ore 18:02

Attualità e Politica

19/12/2017 | 12:31

Operazione "Rouge et Noir", Gdf: «Dopo sequestro stop a cessione della società»

facebook twitter google pinterest
global starnet rouge noir cessione giochi sequestro

ROMA - Salvaguardare le esigenze erariali e impedire la cessione della società. Queste le motivazioni alla base del provvedimento emesso dal Gip del Tribunale di Roma nei confronti di Global Starnet, che oggi ha portato a un sequestro di beni per complessivi 75 milioni di euro. L’operazione Rouge et Noir, partita lo scorso anno, aveva individuato un profitto illecito da parte della società di oltre 215 milioni di euro. Fino a oggi - spiegano ad Agipronews dal Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata della Guardia di Finanza - erano stati recuperati 112 milioni, «pertanto c’erano ancora beni da individuare». A convincere Procura e Tribunale sono state le trattative portate avanti negli ultimi mesi da Global Starnet per cedere la proprietà. Operazione per la quale era imminente la firma per il mandato a Union Gaming, advisor statunitense specializzato in acquisti e cessioni di società di gioco. Dallo Scico, però, fanno sapere che dopo l’operazione di stamattina «la cessione non sarà più possibile». La società, già sottoposta ad amministrazione controllata per la gestione dei conti correnti, subirà un’ulteriore stretta sulla gestione da parte degli amministratori del Tribunale, ma l’attività delle sale da gioco, escluse ovviamente quelle sottoposte a sequestro, per il momento può continuare. Il nuovo capitolo della vicenda si inserisce in una fase di stallo per quanto riguarda la concessione della società: dopo la decadenza disposta lo scorso marzo, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha consentito a Global Starnet di proseguire l’attività, seppur con limiti severi, in attesa che il Tar Lazio si pronunci sul ricorso presentato dal colosso degli apparecchi. L’udienza sulla questione è in programma il 24 gennaio. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

bologna slot gdf

Bologna, controlli della GdF: sequestrate sette slot truccate

17/12/2018 | 18:02 BOLOGNA - Slot machine truccate per evadere il fisco e totem promozionali trasformati in postazioni illegali per giocare su siti esteri non autorizzati. È quanto ha scoperto la Guardia di Finanza in due bar del bolognese, uno...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password