Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/11/2019 alle ore 09:48

Attualità e Politica

07/11/2019 | 14:00

Giochi in Veneto, Lanzarin (ass. Sanità): "Nessun favore alle lobby, le fasce orarie aiutano i Comuni"

facebook twitter google pinterest
lanzarin veneto giochi legge regionale

ROMA - «Nessun favore alla lobby dell'azzardo: la Regione Veneto sta utilizzando tutti gli strumenti legislativi disponibili per aiutare i Comuni a contingentare punti di gioco e orari e arginare così il più possibile la ludopatia». Lo afferma l'assessore regionale alla sanità e al sociale, Manuela Lanzarin, difendendo il provvedimento adottato dalla Giunta - e al vaglio del Consiglio regionale - che istituisce tre fasce orarie di stop obbligatorio per apparecchiature e punti gioco, uguali in tutto il territorio. «Ricordo - prosegue Lanzarin - che le direttive nazionali prevedono per gli apparecchi non più di 6 ore di interruzione obbligatoria al giorno. La legge veneta, con il provvedimento ora adottato dalla Giunta, aiuta a uniformare in tutto il territorio gli orari di chiusura obbligatoria per evitare che i giocatori migrino da un comune all'altro per soddisfare il proprio bisogno compulsivo». «La delibera di giunta - precisa l'assessore - prevede testualmente che i comuni "possano aggiungere alle predette fasce orarie anche ulteriori fasce orarie di chiusura, anche in relazione alla situazione locale". Rafforza quindi la possibilità degli enti locali di dare una "stretta" all'accesso delle slot machine. Chi tra i consiglieri regionali ci accusa di aver adottato un provvedimento troppo morbido e accondiscendente nei confronti dell'industria del gioco, evidentemente non ha ancora letto la nostra delibera e dimostra di non conoscere il quadro regolatorio nazionale, frutto dell'accordo raggiunto nella Conferenza unificata del 7 settembre 2017. Un accordo nel quale la Regione Veneto ha difeso a gran fatica la possibilità degli enti locali di applicare misure più restrittive e di difenderle in sede giudiziaria - conclude - dagli immancabili ricorsi intentati dall'industria del gioco». RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Napoli operazione Alto Impatto: controlli in sale scommesse

Napoli, operazione "Alto Impatto": controlli in sale scommesse

16/11/2019 | 16:25 ROMA - Controlli al tappeto su tutto il territorio, che hanno incluso anche due verfiche amministrative in agenzie di scommesse.  E' il risultato dell'operazione "Alto Impatto", che ha coinvolto gli agenti del Commissariato...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password