Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/05/2018 alle ore 20:33

Attualità e Politica

23/11/2017 | 18:37

Riduzione slot, i Monopoli: il taglio avverrà in base ai nulla osta attivi il 31 dicembre 2016

facebook twitter google pinterest
monopoli concessionari slot

ROMA - La data di riferimento per la riduzione del parco slot è il 31 dicembre 2016 e le riduzioni operate sui nulla osta  attivati nel corso del 2017 non saranno valide ai fini del conteggio. Lo conferma una circolare inviata ai concessionari dall'Agenzia Dogane e Monopoli, facendo chiarezza sul processo che porterà, entro il prossimo aprile, il numero di slot sul territorio a 265 mila. 
Per capire i termini della vicenda bisogna rifarsi alla Legge di Stabilità del 2016, che prevedeva una «riduzione  proporzionale, in misura non inferiore al 30 per cento, del numero dei nulla osta di esercizio» riferibili a ciascun concessionario». 
La misura è stata inserita nell'aprile 2017 nella cosiddetta “manovrina”, chiesta all'Italia dall'Unione Europea. Nell'occasione, si è stabilito che le slot sarebbero passate da circa 400 mila a 265, con un processo in due scaglioni: uno intermedio al 31 dicembre (quando le slot in esercizio dovranno essere al massimo a 345 mila) e uno finale, al 30 aprile 2018. 
Un decreto del Mef, firmato dal Ministro Padoan il 25 luglio, ha confermato punto per punto le misure della manovra a proposito del taglio delle slot. Successivamente sono sorte diverse interpretazioni relative al numero di nulla osta che ogni concessionario avrebbe dovuto disattivare e sulla data a partire dalla quale il processo sarebbe dovuto partire. Al riguardo, i Monopoli hanno chiesto un parere all'Avvocatura di Stato, ricevendone una interpretazione univoca: la riduzione del parco slot sarà effettuata calcolando il taglio in base ai nulla osta attivi al 31 dicembre 2016. Riduzione e aumenti di nulla osta verificatisi nel corso del 2017 non saranno considerati ai fini del conteggio. Su questa interpretazione, apprende Agipronews da fonti del settore, si è dichiarata d'accordo la maggioranza dei concessionari di rete.
Sulla base del parere dell'Avvocatura, l'Agenzia Dogane e Monopoli ha quindi inviato il 22 novembre una circolare ai singoli concessionari, specificando il numero massimo di nulla osta che ogni concessionario potrà detenere alle date del 31 dicembre 2017 e del 30 aprile 2018.
MF/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password