Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/04/2020 alle ore 18:55

Attualità e Politica

19/02/2020 | 13:16

Operazione Cristallo, Gdf di Torino: "Controlli su oltre 2000 schede slot e 1800 esercenti, società produttrice estranea ai fatti"

facebook twitter google pinterest
operazione cristallo gdf slot machine

ROMA - Novantasei comandi provinciali coinvolti, «con controlli su 400 gestori e circa 1800 esercenti in tutta Italia». Emergono ulteriori dettagli dell'operazione "Cristallo" condotta dalla Guardia di Finanza di Torino, che ha portato alla luce un'estesa frode informatica ai danni dello Stato, con migliaia di giocatori di slot machine truffati. «Siamo al lavoro per stimare con esattezza il danno erariale e i profitti ottenuti dai proprietari degli apparecchi e i gestori compiacenti - spiega ad Agipronews l'ufficio stampa torinese delle Fiamme Gialle - Le sanzioni di 20 milioni finora disposte riguardano solamente la manomissione degli apparecchi». Le schede contenute nelle slot - sono state più di 2000 quelle passate al vaglio delle Fiamme Gialle e dell'Agenzia Dogane e Monopoli - subivano una rottura fisica del "guscio", con la successiva alterazione informatica che falsificava i dati sul payout e la registrazione contabile. «È stata proprio la società produttrice delle schede (Cristaltec, ndr) a presentare l'esposto che ha dato il via all'operazione, garantendoci poi tutte le informazioni e i chiarimenti di cui avevamo bisogno. L'azienda è risultata estranea ai fatti». Al momento, tre sono le aziende del settore coinvolte, distributrici delle slot, con sedi a Torino e Venaria Reale. Gli amministratori sono stati denunciati per frode informatica. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password