Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/11/2019 alle ore 20:43

Attualità e Politica

03/10/2019 | 11:37

Il piano del Lazio sul gioco patologico, Manzarotto (Regione): “Nove milioni stanziati per rinforzare i servizi, c'è una rete pronta ad accogliere chi ha bisogno”

facebook twitter google pinterest
piano gioco patologico lazio manzarotto

ROMA - Prevenzione, cura e riabilitazione del gioco patologico e rafforzamento del sistema: sono le linee d'azione del piano regionale per il disturbo da gioco d'azzardo, illustrate da Antonio Manzarotto, dirigente della direzione Salute e politiche sociali della Regione Lazio, nel corso della presentazione del Progetto formativo della Regione Lazio finalizzato alla formazione e all’aggiornamento degli operatori sanitari, dei servizi sociali e del terzo settore che operano nell’ambito della prevenzione, cura e riabilitazione del disturbo da gioco d’azzardo. «Il solo intervento sanitario non è sufficiente, perché il fenomeno coinvolge anche aspetti sociali e finanziari», ha sottolineato. «L'obiettivo dell'omogeneità e dell'universalità del servizio si può raggiungere solo attraverso un'azione specifica di sistema: il corso di formazione ha lo scopo di creare una comunità professionale, di comunicare all'esterno che esiste una rete di servizi pronta ad accogliere il cittadino che ne ha bisogno», ha spiegato. «Su un totale di 13,3 milioni del piano, 9 milioni sono stati destinati al rinforzo dei servizi», ha concluso. «Abbiamo già trasferito il 90% delle risorse, siamo stati abbastanza puntuali e questo è un risultato molto importante».

Pronta anche la delibera sul marchio “Slot free”: «Sarà presentata in una delle prossime sedute della Giunta – ha annunciato Manzarotto - Abbiamo approntato un regolamento per la gestione del marchio da parte degli esercenti virtuosi che eliminano gli apparecchi da gioco dal proprio locale commerciale. Non ci aspettiamo che questa iniziativa abbia un riscontro nel breve periodo, anche perché sappiamo quanto fanno incassare le macchinette, ma è importantissimo gettare un seme e andare a “mappare” chi sono i nostri alleati nel contrasto al gioco patologico, creare un ponte tra chi gestisce questi apparecchi e la Regione». Deve invece ancora partire l'Osservatorio online, un portale in grado di dare tutte le informazioni possibile alle persone che hanno bisogno e dove è disponibile la mappatura di tutti gli esercizi commerciali che ospitano le macchinette e di tutti i luoghi sensibili.

MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Napoli operazione Alto Impatto: controlli in sale scommesse

Napoli, operazione "Alto Impatto": controlli in sale scommesse

16/11/2019 | 16:25 ROMA - Controlli al tappeto su tutto il territorio, che hanno incluso anche due verfiche amministrative in agenzie di scommesse.  E' il risultato dell'operazione "Alto Impatto", che ha coinvolto gli agenti del Commissariato...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password