Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/12/2018 alle ore 21:17

Attualità e Politica

04/07/2018 | 14:44

Stop pubblicità giochi, Riccio (legale): “Misura punitiva, le imprese non prosperano sui giocatori a rischio”

facebook twitter google pinterest
riccio giochi pubblicità scommesse

ROMA - «La lotta alla ludopatia è un problema molto serio e una battaglia condivisibile, ma deve realizzarsi in una strategia articolata, che punti anche sull'educazione del giocatore. Il blocco della pubblicità e delle sponsorizzazioni per le aziende di gioco mi sembra solo una misura punitiva per le imprese». Così Giovanni Maria Riccio, avvocato che da anni si occupa di temi legati alla disciplina dei giochi italiana e comunitaria. La sua analisi sul provvedimento del Governo, contenuto nel Decreto Dignità, consente di mettere in evidenza alcuni temi rimasti in penombra nel dibattito di questi giorni. «Se si ferma ogni forma pubblicitaria sul gioco per motivi etici e sociali, allora si dovrebbe anche intervenire sui post degli utenti dei social network, che diffondono on line le foto delle loro giocate vincenti. È un uso ormai molto frequente, e tutto sommato può avere un impatto perfino superiore a quello di uno spot ufficiale. Peraltro le attuali norme sulla pubblicità impongono di informare il pubblico sulla reale possibilità di vincita di ogni gioco. Una informazione che nelle comunicazioni social fra utenti ovviamente manca del tutto».

Sono possibili contenziosi in materia? «Adesso è presto per dirlo, aspettiamo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Di sicuro le aziende si muoveranno in tutti i modi leciti, provando a far valere le loro ragioni. Non bisogna credere che gli operatori di gioco prosperino sulla ludopatia. I giocatori a rischio rappresentano una fascia esigua, che incide sui guadagni delle imprese molto meno rispetto ai tanti che giocano ogni tanto per passatempo».

MF/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password