Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/11/2018 alle ore 20:03

Attualità e Politica

13/09/2018 | 16:38

Sagse a Buenos Aires, Garrisi (CEO Stanleybet): “Nessuna azione contro decreto Dignità, attendiamo strategia del Governo”

facebook twitter google pinterest
sagse buenos aires garrisi ceo stanleybet

ROMA  - Nel corso dell'intervista ad Agipronews, il CEO di Stanleybet Giovanni Garrisi ha parlato anche dell'Italia e delle recenti limitazioni introdotte con il decreto Dignità. 

In attesa di una legge di bilancio che si prospetta complessa per l'industria, avete già avviato un'azione in sede europea contro l'Italia per le limitazioni alla pubblicità contenute nel decreto dignità? Quali saranno i vostri prossimi passi formali per opporvi alla norma?

Assolutamente no. Abbiamo deciso di non opporci. Era necessario dare un freno al business essenzialmente monopolistico di operatori italiani dominanti grazie all’acquiescenza dei governi precedenti. Abbiamo già espresso le nostre riserve sul carattere eccessivo delle norme di divieto di pubblicità approvate dal governo. Ma bisogna considerare che da 20 anni la Stanley viene sistematicamente discriminata dai precedenti governi “dell’inciucio”. Non approviamo il divieto assoluto di pubblicità, ma la ventata di cambiamento che viene ora proposta dal nuovo governo non può essere bocciata a priori senza un’ attenta analisi e le opportune valutazioni dei pro e dei contro. Ci auguriamo che la ragionevolezza prevalga e che l’impatto delle nuove norme in materia di scommesse sportive venga riconsiderata. Abbiamo deciso di non opporci alle nuove regole. La Stanley reagirà, se provocata, com’è suo stile, ma non si opporrà proattivamente alle decisioni del governo del cambiamento.


NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

scommesse illegali parisi bari

Scommesse illegali, Operazione DNA: arrestato Tommaso Parisi

16/11/2018 | 19:00 ROMA - È stato catturato questo pomeriggio verso le 16 da militari del Gico e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bari, nel feudo di suo padre Savinuccio, al quartiere Japigia del capoluogo pugliese, Tommaso...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password