Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/04/2019 alle ore 16:06

Attualità e Politica

10/12/2018 | 19:43

Giochi, Valle d'Aosta: distanziometro anticipato al 2019 per le vecchie licenze

facebook twitter google pinterest
valel d'aosta slot

ROMA - Le sale e gli esercizi commerciali operanti nel settore giochi prima del 2015 in Valle d'Aosta prima che entrasse in vigore la legge regionale contro il gioco patologico dovranno adeguarsi in anticipo alle misure previste dal provvedimento, che impone il rispetto di una distanza di 500 metri dai luoghi sensibili. È il contenuto di una proposta presentata da diversi gruppi al Consiglio Regionale e approvata oggi all'unanimità. La legge del 2015 prevedeva infatti che le nuove sale e le nuove installazioni dovessero rispettare in da subito le distanze, mentre ai soggetti già operativi era stato dato tempo fino alle date del 2023 per quelli a «esercizio prevalente», e al 2020 per quelli «a carattere secondario».  Il testo approvato oggi, invece, «interviene anticipando i termini rispettivamente al 1° giugno 2019 e al 1° gennaio 2019, e introducendo un nuovo metodo di misurazione delle distanze, non più per mezzo del percorso pedonale più breve, ma tramite il raggio dai luoghi sensibili, più facilmente misurabile» si legge in una nota del Consiglio. AG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Operazione Galassia latitante Antonio Ricci

Operazione "Galassia", latitante arrestato a Malta

23/04/2019 | 09:15 ROMA - Arrestato a Malta il latitante Antonio Ricci: è considerato al centro di collegamenti diretti con la criminalità organizzata calabrese nell'ambito dell'operazione "Galassia", a suo tempo eseguita dallo...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password