Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/10/2022 alle ore 20:35

Attualità e Politica

04/04/2022 | 11:06

Coronavirus, le Regioni aggiornano le linee guida: nella bozza regole più snelle per le attività economiche, per sale giochi e scommesse resta l'obbligo di Green Pass e il distanziamento di un metro

facebook twitter pinterest
Coronavirus Regioni linee guida sale giochi e scommesse Green Pass distanziamento

ROMA - Regole più snelle e più coerenti con l’attuale scenario epidemiologico, caratterizzato da una «graduale riduzione complessiva dell'impatto sui sistemi ospedalieri» e dalla «verosimile evoluzione verso una fase di transizione rispetto all'attuale emergenza pandemica, in considerazione dell'immunizzazione conseguente alla campagna vaccinale e a quella determinata dalla guarigione»: sono le linee guida aggiornate predisposte dalla conferenza delle Regioni per le varie attività economiche e sociali, tra cui sale giochi e scommesse.
La versione definitiva - riporta Il Sole 24 ore - non è ancora stata pubblicata: dopo il via libera del Cts alla bozza inoltrata, il testo finale andrà approvato questa settimana e poi sarà recepito in un’ordinanza dal ministero della Salute. Tra i punti fermi validi per tutte le attività economiche e sociali disciplinate dalla linee guida, tra cui sale giochi e scommesse, si conferma la distanza obbligatoria di un metro per le attività al chiuso (ad eccezione di cinema, teatri, congressi e convegni, musei), dove era già prevista. Resta anche l’obbligo di possesso e di presentazione della certificazione verde Covid-19 in tutti i contesti in cui è prevista dalla normativa statale vigente ed è raccomandato l’uso corretto della mascherina (chirurgica o FFP2) a protezione delle vie respiratorie. 
Va predisposta da parte degli esercenti un'adeguata informazione sulle misure di prevenzione da rispettare, comprensiva di indicazioni sulla capienza massima dei locali e comprensibile anche a utenti di altra nazionalità. Inoltre va garantita la messa a disposizione, all'ingresso e in più punti dei locali, di soluzioni per le mani, al fine di favorirne l'igienizzazione frequente da parte degli utenti ed è raccomandata la frequente igienizzazione di tutti gli ambienti, con particolare attenzione alle aree comuni e alle superfici toccate con maggiore frequenza. Infine va rinforzato il ricambio d'aria naturale o attraverso impianti meccanizzati negli ambienti chiusi.
RED/Agipro 

Foto Credits Marek Slusarczyk CC BY 3.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password