Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/05/2022 alle ore 17:43

Attualità e Politica

24/03/2022 | 11:08

Giochi, Marino (pres. Commissione d'inchiesta): "Il proibizionismo danneggia il settore legale e va a vantaggio della criminalità. Bisogna uniformare la normativa a livello nazionale"

facebook twitter pinterest
Giochi Marino inchiesta proibizionismo legale criminalità

ROMA - «Ogni forma di proibizionismo produce un beneficio all'illegalità, con vantaggi per la criminalità. Mentre sul gioco legale abbiamo una possibilità di controllo, su quello illegale no». Anche la chiusura dei punti fisici della rete legale a causa del Covid «ha confermato l'equazione 'meno gioco legale, più gioco illegale'». Lo ha detto il senatore Mauro Marino, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul gioco illegale e sulle disfunzioni del gioco pubblico, durante la presentazione della ricerca condotta da BVA Doxa su “Il contrasto ai rischi derivanti dai disturbi da gioco d’azzardo” alla Pontificia Università della Santa Croce. «Abbiamo necessità di uniformare la normativa a livello nazionale: in Commissione siamo partiti dal confronto con i soggetti istituzionali», successivamente «vogliamo collaborare con gli operatori», prescindendo «dal pregiudizio, cercando di essere più obiettivi possibile». 
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password