Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/03/2024 alle ore 20:48

Attualità e Politica

29/11/2023 | 11:36

Gioco illegale, operazione “Breaking Bet”: annullate cinque misure cautelari, per due indagati previsto obbligo di dimora

facebook twitter pinterest
Gioco illegale operazione “Breaking Bet” annullate cinque misure cautelari per due indagati previsto obbligo di dimora

ROMA – Il tribunale di Palermo, sezione del Riesame, ha annullato cinque misure cautelari di arresto nei confronti di persone coinvolte nell'operazione “Breaking Bet”, difese dagli avvocati Antonio Ragusa, Marco Ripamonti e Gaspare Cardella. Secondo quanto confermano fonti legali ad Agipronews, tre di queste misure sono state annullate integralmente, mentre due sono state sostituite con l'obbligo di dimora e di firma. Le motivazioni della decisione verranno rese note tra circa 45 giorni.

IL CASO – L'operazione “Breaking Bet”, coordinata dalla Procura di Palermo, riguarda i proventi di alcune attività di gioco illegale in Sicilia, che secondo gli investigatori erano utilizzati per provvedere al sostentamento di alcune famiglie appartenenti alla criminalità organizzata presente sul territorio regionale. A seguito delle indagini, la scorsa settimana erano state emesse dieci misure cautelari – sei arresti e quattro divieti di esercizio della professione e dell’attività imprenditoriale - per concorso esterno in associazione mafiosa e esercizio abusivo di giochi e scommesse.

GM/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password