Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 01/12/2022 alle ore 20:45

Attualità e Politica

22/11/2022 | 11:58

Scommesse, Cassazione conferma condanna per raccolta abusiva: otto mesi di reclusione per il gestore di un centro non autorizzato

facebook twitter pinterest
Scommesse Cassazione conferma condanna per raccolta abusiva: otto mesi di reclusione per il gestore di un centro non autorizzato

ROMA - La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a otto mesi di reclusione (con sospensione condizionale) per il gestore siciliano di un centro scommesse non autorizzato. La pena era stata inflitta dopo i processi presso il Tribunale e la Corte d'Appello di Messina per il reato di raccolta abusiva di gioco. In particolare, l'imputato raccoglieva giocate per conto di un sito «privo della richiesta licenza e consentiva l'accesso a varie piattaforme illegali di gioco ".com"». I giudici supremi hanno dichiarato inammissibile il ricorso: la Corte d'Appello, spiega il Collegio, ha accertato che presso il circolo gestito dall'imputato «vi erano tre personal computer che, al momento dell'accertamento, nonostante non vi fossero avventori presenti, erano tutti accesi e collegati al sito» appartenente alla società estera di scommesse. Tutti e tre i pc «erano collegati a un'unica stampante ad inchiostro utile alla stampa delle giocate» e la conferma che computer erano utilizzati per l'attività di gioco «deriva dal rinvenimento di sei ricevute» relative a giocate effettuate. Il ricorrente, dunque, «on si era limitato ad allestire un mero servizio transfrontaliero offerto da un operatore estero, mettendo a disposizione le apparecchiature utilizzate per il gioco e restando estraneo al rapporto contrattuale di scommessa con il bookmaker straniero, privo di concessione, ma aveva costituito una struttura che, sebbene non particolarmente complessa, era dedicata alla raccolta delle scommesse online, ciò che integra gli estremi oggettivi del reato in contestazione».
LL/Agipro

Foto credits John Mosbaugh/Flickr/CC BY 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password