Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/04/2024 alle ore 20:36

Attualità e Politica

18/03/2024 | 18:01

Sostenibilità, Lottomatica: pubblicata la dichiarazione non finanziaria 2023

facebook twitter pinterest
Sostenibilità Lottomatica: pubblicata la dichiarazione non finanziaria 2023

ROMA - L’estensione della formazione sul gioco responsabile alle sale indirette del gruppo e al personale interno, il conseguimento della certificazione UNI/PdR 125 sulla parità di genere, il rafforzamento della governance aziendale con il compito di coordinare e sovrintendere tutte le attività ESG. Sono solo alcuni dei risultati ottenuti da Lottomatica nel corso del 2023 sul fronte della sostenibilità e indicati nella dichiarazione non finanziaria pubblicata oggi nell’ambito dell’annual report del gruppo. Un documento che poggia su diverse leve – dalla legalità alla formazione, dalla prevenzione alla sicurezza, fino alla diversità e all’inclusione, con una sempre crescente attenzione alla riduzione dell’impronta carbonica – a cui fanno riferimento altrettante parole chiave che costituiscono la bussola essenziale delle attività del gruppo, con precisi risultati ottenuti e specifici impegni già assunti per il presente e per il futuro.

La dichiarazione rappresenta la summa di quanto realizzato e progettato dall’azienda in materia di sostenibilità e conferma una strategia basata su tre pilastri fondamentali: responsabilità, persone e comunità e ambiente. Per ciascuno di questi ambiti, la dichiarazione fa il punto della situazione sulle novità dell’anno passato, che per Lottomatica è stato all’insegna della crescita non solo dal punto di vista finanziario, ma anche sotto il profilo della sostenibilità, a proposito della quale si è registrato un rilevante incremento delle progettualità e dei relativi investimenti nel corso del 2023.

Sul versante della responsabilità il gruppo ha portato ancora avanti il suo impegno prioritario sulla formazione grazie al corso “Punto Gioco Intelligente”, destinato al personale e alla propria rete di vendita e svolto in collaborazione con il CePID, il “Centro Psichiatrico Integrato di ricerca, cura e prevenzione delle Dipendenze” nato dalla partnership tra Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS e Fondazione Lottomatica. Dopo aver coperto il 100% della rete a gestione diretta nel 2022, nel 2023 l’azienda ha esteso la formazione sul gioco responsabile anche alla rete di punti vendita a gestione indiretta e al personale interno. Inoltre, tutte le piattaforme online del gruppo sono state certificate per il gioco responsabile secondo gli standard del Global Gambling Guidance Group (G4), organizzazione internazionale di esperti del settore focalizzata nella promozione di un approccio responsabile al tema e nella riduzione del danno causato dal gioco problematico.

Per quanto riguarda le persone Lottomatica, il 2023 è stato l’anno del conseguimento della certificazione UNI/PdR 125:2022 per la parità di genere, che evidenzia la volontà del gruppo di creare un ambiente di lavoro inclusivo, nel quale le opportunità e il riconoscimento professionale siano accessibili a tutte e tutti. Un risultato che attesta l'adesione dell’azienda a standard di qualità e di pratiche in grado di favorire la parità di genere nel contesto lavorativo. Sempre in ambito people sono da segnalare, poi, alcuni dati in particolare: il numero di dipendenti rispetto al 2022 è aumentato del 20%, mentre quello dei nuovi assunti nel biennio è cresciuto addirittura del 106%. Le ore di formazione erogate nel complesso nel 2023 sono state pari a 22.241, con un incremento su base annua del 149%. 

In tema di ambiente, altro fronte chiave delle iniziative di sostenibilità di Lottomatica, durante il 2023 sono state ulteriormente definite le principali direttrici della strategia di gruppo e realizzate in tal senso numerose iniziative. Ad esempio, il 100% delle sale a gestione diretta dell’azienda viene approvvigionato attraverso energia verde certificata mentre il 92% della carta utilizzata è riciclata. E ancora, ben l’82% dei fornitori risulta selezionato e valutato in base al rispetto dei criteri ESG attraverso l’utilizzo di una piattaforma terza accreditata. E lo stesso può dirsi per l’impegno verso la comunità, con un aumento dei contributi a iniziative e progetti sociali pari al 170% nell’ultimo biennio.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password