Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/04/2024 alle ore 20:56

Estero

03/05/2023 | 17:20

Giochi, Ucraina: presentata proposta di legge per sciogliere il regolatore KRAIL

facebook twitter pinterest
Giochi Ucraina proposta di legge sciogliere regolatore KRAIL

ROMA - Mykhailo Fedorov, vice primo ministro dell’Ucraina, nonché ministro per la trasformazione digitale, ha presentato una proposta di legge per sciogliere il regolatore KRAIL, a causa dell’incapacità di quest’ultimo di rilasciare licenze di gioco nei tempi opportuni. In particolare, la problematica sorge dall’organizzazione stessa del KRAIL: si tratta di un organo collegiale, composto da un presidente e sei membri, i cui incontri, nei quali si discute anche il rilascio di licenze a nuovi operatori, sono validi solo se sono presenti almeno cinque membri. In seguito all’invasione russa, l’introduzione della conseguente legge marziale ha portato alcuni membri dell’organo a dover rispondere al servizio militare, di fatto impedendo che il KRAIL potesse tenere regolarmente le proprie riunioni.

La volontà della proposta di legge è quella di trasformare il comitato in un organo esecutivo, rendendo una sola persona responsabile del mondo del gioco in Ucraina. Secondo la visione di Fedorov, con questa nuova struttura le domande per ottenere le licenze verrebbero automatizzate, portando a una riduzione dei costi e a processi più veloci di ottenimento delle licenze stesse.

Non si è fatta attendere, però, la risposta di KRAIL, con il presidente Ivan Rudy che ha definito la proposta confusionaria: “Gli accorgimenti proposti fanno già parte della legislazione corrente, non capiamo cosa stanno cambiando”, sostenendo, inoltre, che il regolatore si è già adoperato per chiedere la nomina di uno o due nuovi membri per poter proseguire con le riunioni, incolpando il governo per la mancata risoluzione del problema.

AB/Agipro

Foto Credits MaxPixel Creative Commons Zero - CC0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password