Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/06/2024 alle ore 21:10

Ippica & equitazione

24/05/2024 | 10:05

Ippica, all’Ippodromo Snai San Siro sabato da non perdere con il Premio Bereguardo e tanta animazione e divertimento per i bambini e le famiglie. Al via dalle ore 14:20 con otto corse

facebook twitter pinterest
ALL’IPPODROMO SNAI SAN SIRO SABATO DA NON PERDERE CON IL PREMIO BEREGUARDO E TANTA ANIMAZIONE E DIVERTIMENTO PER I BAMBINI E LE FAMIGLIE. AL VIA DALLE ORE 14:20 CON OTTO CORSE

ROMA – All’Ippodromo Snai San Siro di Milano sabato ricco di emozioni con la riunione di galoppo, valida per la 19^ stagionale, che riserva spazio alla generazione più giovane, con le due prove riservate ai debuttanti divise per sesso, e poi il clou della giornata con il Premio Bereguardo, tradizionale listed sul miglio di pista grande per gli anziani in preparazione del Vittadini, associato al nome del campionissimo Sirlad. Si parte dalle ore 14:20 con i cancelli e la biglietteria di piazzale dello Sport 16 già aperti dalle 13 con ingresso a pagamento solo per il pubblico maggiorenne (ticket unico a 5 euro), mentre per i minori e portatori di handicap certificati con un solo accompagnatore l’accesso è libero. Come in ogni fine settimana l’Ippodromo Snai San Siro, a latere delle corse in pista, riserva una sostenuta attività di animazione e intrattenimento per il pubblico presente, con preferenza per i bambini da zero ai 13 anni e alle famiglie. In concomitanza con la prima corsa della giornata inizia anche l’animazione dello staff di Pepe Party Milano nell’apposita area recintata e in sicurezza del paddock: laboratori creativi, giochi di gruppo, giochi giganti in legno, truccabimbi, baby-dance e molto altro ancora per il divertimento dei piccoli visitatori; nell’area della fontana all’ingresso dell’impianto, invece, ci sono gli istruttori del CIL – Centro Ippico Lombardo – per far provare l’ebbrezza del Battesimo della sella sul pony per i bambini dai 3 ai 13 anni. E poi dj-set con la musica di sottofondo per tutta la giornata. Aperti i vari punti ristorazione dalle ore 13 con i ristoranti La Buvette di Leonardo, il Dvca Giardino e il Parioli, questi ultimi nell’area in cui sorge il Cavallo di Leonardo, la statua equestre più grande al mondo. Gli altri punti ristoro sono il Bar del Turf e il Chiosco bar del Tondino per gustarsi un aperitivo o un semplice panino.
PROGRAMMA – ORE 14:20 PRIMA CORSA – PREMIO WALTER DAINOTTO

Apertura di riunione con la generazione più giovane delle femmine con un gruppo ristretto ma di qualità impegnate sui 1400 metri, dove in attesa dei fondamentali responsi che arriveranno da mercato e tondino, proviamo ad indicare Bubuz, dalla carta senza dubbio molto affascinante e da una scuderia che offre le garanzie del caso. Alla vigilia sono comunque tutte molto vicine nella valutazione, con Fragrant Love forse meritevole di una citazione a parte.

SECONDA CORSA – PREMIO ENRICO BARAGIOLA

Dopo le femmine è il turno dei maschi di 2 anni per la prova gemella riservata ai debuttanti sui 1.400 metri di pista media. Gruppetto più folto rispetto alle femmine, anche qui dalla qualità media giusta, e anche qui con i soliti consigli, ovvero un occhio attento prima al tondino e poi ai movimenti delle scommesse, con le orecchie dritte sulle frequenze di radio-pista. Proviamo ad indicare il grigio Gray Chance, a cui non manca certo appeal nella sua genealogia e proveniente da un training sempre molto oculato con le proprie introduzioni. Base Blu, Muntjak e Hanting sono altrettanto interessanti come profili, esattamente come Modjo Impact.

TERZA CORSA – PREMIO FARREL

Alla terza uscita l’ultima prova riservata ai puledri di 2 anni con una maiden sulla distanza di 1.200 metri riservata alle sole femmine, che potrebbe lanciare qualche candidata per il Crespi. Ovviamente da monitorare con la massima attenzione le tre debuttanti, tutte molto interessanti, con Aleter forse il lieve evidenza rispetto a Deise ed Eyelashes, ma il fattore esperienza gioca tutto a favore di Brown Lady, favorita all’esordio e sconfitta ma con l’onore delle armi, ed ora attesa in miglioramento dopo aver assaggiato il clima agonistico. La stessa Akarima dovrebbe correre in progresso dopo aver mostrato delle potenzialità, e lo stesso dicasi di Derganina, che anzi, verosimilmente è andata meglio delle aspettative alla prima della carriera.

QUARTA CORSA – PREMIO STEFANIA E GIORGIO SOMMARIVA

A chiudere la prima parte della riunione ecco in pista le amazzoni e i cavalieri, che hanno a disposizione una reclamare sui 1.800 metri di pista grande. Balza immediatamente all’occhio il nome di Lagomago, a dir poco declassato nella compagnia ed abituato a cimentarsi in contesti e contro avversari di ben altro calibro. Chiari anche i nomi di chi potrebbe tentare di tirargli lo scherzetto, ovvero Show Airing, che ha risolto facilmente una prova analoga in fantini, e Gingi Life, che non ha confermato il rientro pieno di promesse e che ora torna ad abbassare il tiro anche lei. Da considerare per un piazzamento la rientrante Bionda Bella, George Moorland alla ricerca della forma e l’ex inglese Aussi Mandate.

QUINTA CORSA – PREMIO BEREGUARDO - TROFEO SIRLAD

È alla quinta corsa il top del pomeriggio milanese con il Bereguardo, tradizionale listed sul miglio di pista grande per gli anziani in preparazione del Vittadini, associato al nome del campionissimo Sirlad. Parlare di rivincita del Natale di Roma è un po’ azzardato, ma chiaro che il primo e il secondo di quel giorno separati da un muso, My Eternal Love e Canticchiando, siano i due punti di riferimento ora, e la preferenza giocoforza sottile per il primo citato si spiega in virtù della parabola ascendente di cui si sta rendendo ottimo protagonista. Non sarà affatto un match, perché la scuderia Incolinx schiera tre pezzi da novanta, Amabile e Vero Atleta che, sia pur per diversi motivi, sono attesi in progresso, e pure Tawang, ottimo come velocista ma efficacissimo anche su distanze superiori. C’è poi il ceco francese Memento Mori, con un curriculum che induce al massimo rispetto, e se poi Mangiafuoco fosse tranquillo, ecco che ci sarebbe un altro serissimo papabile.

SESTA CORSA – PREMIO RAMONTI

Il primo handicap del giorno è questo miglio in pista media per gli anziani di buona categoria. Gira e rigira può essere arrivata finalmente la volta buona per Lord Bay, completamente fuori quadro con le attenuanti nel suo ultimo ingaggio ma perfettamente in grado di chiudere una partita come questa valutato sulle precedenti prestazioni, senza contare che abbassa il tiro e che lo steccato è perfetto. Avrà tuttavia pane per i suoi denti, a cominciare da Uragano, in un grande momento e su distanza più breve rispetto al solito, per continuare Miss McHenry e Sopran Belgrado pure loro belli pimpanti, e pure con Wassim, dal carattere molto complicato e difficile da far vincere ma assolutamente impossibile da lasciar fuori.

SETTIMA CORSA – PREMIO SCUDERIA IN ROSA

Alla penultima corsa è il turno delle femmine di 3 anni, alle quali è stata riservata una condizionata maiden sui 1.800 metri di pista media. Contesto molto competitivo e certamente al di sopra della media del periodo, con Luna Klimt che tuttavia si lascia leggermente preferire in virtù dei validissimi piazzamenti ottenuti nelle tue sortite della carriera. Non che Cacahuete abbia fatto di peggio, ma non è certo una a cui piaccia troppo vincere, in quanto a regolarità sono impeccabili le stesse Collera Ghiacciata e Valdicava, le cui ultime apparizioni fanno poco testo sia pur per diversi motivi. Ma non finisce certo qui perché Favola Moderna e Sivastina si presentano da due secondi posti a grossa quota in cui non hanno rubato nulla, anzi, si sono mostrate in grande crescita.

OTTAVA CORSA – PREMIO SUNDAY'S BRUNCH

Il bellissimo sabato di galoppo all’Ippodromo Snai san Siro si chiude bene con un handicap di buona categoria sul doppio chilometro di pista media per gli anziani che vale come Quintè. Non mancano certo le candidature in questo gruppo, dove c’è anche Baballi, che avrebbe certamente gradito almeno un furlong in più ma che sta correndo con ottima continuità in contesti anche più ostici di questo. Shark Alert e Daaree dal canto loro arrivano in chiara fase ascendente e faranno certamente il loro dovere, ma lo farà pure Swooping Eagle, non malvagio neppure l’ultima volta in categoria più alta. Gli ospiti Forward Flight e Lucrezio puntano ad un inserimento affatto impossibile e nessuno poi si dimentica di Wild Creature, un altro che sta attraversando un buon momento. Giovedì 30 ultima giornata di corse nel mese di maggio per poi entrare nel calendario di giugno che riserva, dopo le riunioni di sabato 1 e di giovedì 6, l’atteso appuntamento di domenica 9 giugno con le Oaks d’Italia, corsa di Gruppo II, e il Premio del Giubileo – Trofeo Snai Pay (Gruppo III). 

RED/Agipro

Foto credits: Dena-Snaitech

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password