Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/02/2024 alle ore 21:35

Ippica & equitazione

08/12/2023 | 20:20

Equitazione acrobatica: i cavalieri italiani con disabilità in gara nel volteggio equestre

facebook twitter pinterest
Equitazione acrobatica: i cavalieri italiani con disabilità in gara nel volteggio equestre

ROMA - A cinque settimane dal via delle competizioni regionali di volteggio equestre, in Italia tutti gli occhi sono puntati su Antinisca Cenci che spera di aggiudicarsi un premio. Anche la piccola Beatrice si sta preparando per il suo momento di gloria, ma nell'attesa della competizione, ci sono preoccupazioni sul fatto che sarà pronta in tempo. Entrambe frequentano la Fenice, appena fuori Verona - un'associazione nata nel 2001 che allena persone con disabilità, oltre a chi non ha disabilità, nel volteggio equestre. Il volteggio equestre è spesso descritto come ginnastica a cavallo e ora è riconosciuto dalla International Federation for Equestrian Sports e le competizioni si svolgono in tutto il mondo. Può anche essere una forma di terapia per le persone con disabilità. Cavalcare un cavallo, accompagnato da musica ritmica ed esercizi di equilibrio, può aiutare a migliorare la forza, la coordinazione e la mobilità. In Italia, il volteggio è stata la prima disciplina equestre ad accogliere atleti disabili a competere insieme a cavalieri non disabili. Questi sono noti come categorie integrate e quest'anno è il primo anno in cui il campionato regionale del Veneto le ha introdotte.

Antinisca, che ha la sindrome di Down, ha iniziato il volteggio equestre come parte di un programma avviato dall'Associazione Nazionale Italiana Famiglie e Persone con Disabilità (ANFFAS). Ha ora 45 anni e si allena con una squadra che parteciperà al campionato del Veneto. È una delle donne presenti nella lista BBC 100 Women, che ogni anno nomina 100 donne ispiratrici e influenti nel mondo. L'ANFFAS si è unita alla Fenice, dove gli studenti imparano il volteggio equestre dai migliori del settore. I loro allenatori includono la campionessa del mondo di volteggio, Anna Cavallaro, e l'uomo che l'ha allenata quando era una ragazzina, Nelson Vidoni. Anna Cavallaro ha scoperto il volteggio all'età di 11 anni, quando suo padre l'ha portata in una scuola di equitazione dove insegnava Nelson rimanendo istantaneamente affascinata. "Mi ha messo su un cavallo e il sabato successivo stavo volteggiando", dice Anna. La coppia ha scritto la storia quando Cavallaro è diventata la prima italiana a vincere tre volte la Coppa del Mondo. A seguito di un infortunio, non gareggia più. Invece, Vidoni ha dedicato la sua vita ad essere un allenatore. "Ora insegno cosa significa volteggiare, amare i cavalli e mettere tutta la mia passione in esso", dice. Nelson Vidoni, o "nonno" come lo chiamano affettuosamente i suoi studenti, spiega come lo sport sia benefico per coloro che vi partecipano. "L'animale diventa un amico e questo aiuta a migliorare la coordinazione, l'autostima, trovare l'equilibrio e socializzare", afferma. Ma è anche desideroso di mostrare quanto sia concentrato sull'aspetto competitivo dello sport. "Sono molto duro con loro, anche se dopo li abbraccio", prosegue. "Anche le persone con disabilità hanno bisogno di una guida. Deve essere lo stesso degli altri che alleniamo, non c'è differenza". Con tutti concentrati saldamente sulla competizione, è compito di Anna assicurarsi che la squadra sia pronta per esibirsi. Antinisca sembra pronta a partire, ma non è chiaro se Beatrice riuscirà a superare la prova. Nelson è irremovibile sul fatto che non metterà nessuno in una competizione che non ritiene pronto.

RED/Agipro

Foto credits: BBC.com

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

ippicA betflag MILANO PER IL GRAN PREMIO ENCAT

Ippica, Betflag: a Milano si corre il Gran Premio Encat

22/02/2024 | 12:30 ROMA - Milano campo principale della domenica. Va infatti in scena il Gran Premio Encat (euro 35.200, metri 2250), Gruppo III riservato ai free for all, i trottatori anziani. Sono in otto dietro le ali dell'autostart. E' una...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password