Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 20/04/2024 alle ore 20:45

Ippica & equitazione

29/03/2024 | 15:00

Ippica, Ippodromo Capannelle: Pasquetta al galoppo con il Premio Daumier e il Premio Torricola

facebook twitter pinterest
Ippica Ippodromo Capannelle Pasquetta galoppo Premio Daumier Premio Torricola

ROMA - Pasquetta rappresenta da un paio di secoli almeno la gita fuori porta così cara ai romani. I Castelli come meta d'elezione e la prima tappa lungo la via Sacra, oggi più comoda Appia Nuova, è proprio l'Ippodromo Capannelle, che in un giorno come quello del lunedì dell'Angelo diventa destinazione accogliente per tanti, anche non necessariamente appassionati di corse e cavalli. Occasione invitante per un picnic negli ampi spazi del prato che l'impianto romano offre. Gli ingredienti ci sono tutti: il verde, l'incomparabile scenario dei Castelli Romani sullo sfondo, la tranquillità di un giorno speciale e poi, naturalmente, anche i cavalli che nel pomeriggio sono pronti a regalare il brivido e l'emozione adrenalinica della corsa. 

In cartellone un programma di corse di rilevanza tecnica ragguardevole con i due trials maggiormente significativi, a Roma, in vista dei prossimi Parioli e Regina Elena (28 aprile), sullo stesso tracciato e distanza delle Ghinee italiane. Si tratta delle due super condizionate, il Premio Daumier per i maschi e il Premio Torricola per le femmine. 

Il Daumier è in programma come seconda corsa alle 15.30, sul miglio della pista grande, e raccoglie al via nove pretendenti, tutti  in grado di poter puntare alla pattern di fine mese, il Parioli. Melfi è il più titolato, ha vinto il Riva e il Criterium di Pisa, ma trova pane per i suoi denti con Diomede, Supereroe, Blackchester, Super Matteo e River Spot. Gran bella corsa.

Come del resto il Torricola (terza di giornata alle 16.05), stessa distanza e tracciato e con al via sette cavalle, capeggiate da Mysterious Shadow. A sfidarla Aretha Star, Grand Saxon, Greater Queen, Nisida, quindi Happy Smile e Bast Exit in ascesa. 

Nel ricco pomeriggio ippico capitolino le corse saranno sette, sei sulla pista grande in erba, un'altra sulla all weather, con distanze da 1500 metri a 2000.

Abbiamo già parlato delle due super condizionate, il programma ne prevede altre due, entrambe di sicuro appeal tecnico e spettacolare. Il Premio Camuffo lancia le femmine di tre anni verso le Oaks  e apre la giornata come prima corsa alle 14.50 con sei cavalle che si misureranno sui 2000 : Bonnie in Love contro Ciribiciaccola, Gris Celebre, Look Upon, Miracle Garden e Miss Daenerys. 

L'altra condizionata di spessore (quarta corsa alle 16.40) è il Premio Gentlewave, con otto miler anziani che chiedono rivincita dopo il recente Natale di Roma. Man in Promise, Frozen Juke  e Win The Best i favoriti, ma la corsa è nobile anche per la presenza del laureato del Parioli '23, ovvero Vero Atleta, di un pattern winner come Bahia del Sol e della meravigliosa Incantatrice.

RED/Agipro

Foto credits Domenico Savi

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password