Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/06/2024 alle ore 20:50

Ippica & equitazione

30/01/2023 | 18:00

Ippica, giovedì primo appuntamento di febbraio all'Ippodromo Snai La Maura per la nona giornata di trotto

facebook twitter pinterest
Ippica Ippodromo Snai La Maura trotto

ROMA - All'Ippodromo Snai La Maura di Milano continua la stagione di trotto con un mese di febbraio che entra nel vivo grazie ad un calendario corse molto interessante e che vede il suo culmine nelle domeniche del 12 e 26 con il ‘Gran Premio Mario Locatelli’ e il ‘Gran Premio Encat’. Questo giovedì 2, invece, il programma è ordinario anche se con spunti da non sottovalutare. Sulla pista di via Lampugnano 95, dalle ore 13:45 (ingresso gratuito al pubblico) sono sette le prove oltre a quelle di qualifica dei cavalli di 3 anni dopo la 5^ corsa e la prova pubblica dopo la 6^. Ma vediamo l’ordine di uscita di ogni corsa. Avvio di riunione con il Premio Robinson Ok, una prova a reclamare a 12.000 per cavalli di quattro anni affidati ai gentlemen drivers in cui Doralice forte di tre vittorie nelle ultime quattro uscite esprimendosi a media inferiore al 1.14 è il chiaro punto di riferimento. I regolari Don Toni Jet e Dj dei Veltri prenotano il podio mentre l’ospite Daddy Matto è la classica sorpresa. La seconda uscita di giornata, per il Premio Here Comes Herbie, è una prova condizionata per i cavalli di quattro anni non vincitori di 20.000 euro alle prese sui 2250 metri. Drujba e Dhaki Jet sono giunti in linea all’ultima con la femmina terza ed il maschio quarto. La distanza potrebbe ribaltare la linea, ma i numeri ci fanno ancora preferire Drujba. Dom Perignon quinto non distante dai due nella citata corsa cercherà di sfruttare la rapidità al via per migliorare il risultato. Diva Ferm, arroccata in corda, è più di una sorpresa avendo mezzi e gamba di spessore. Anche il Premio Donato Hanover, per la terza corsa, è una condizionata ma valida per i cavalli di tre anni non vincitori di 2.000 euro in carriera con linee decisamente non di livello e pronostico quanto mai aperto. Eureka di Cecco all’ultima è giunta terza esprimendosi alla media di 1.15.2 misura che, se ripetuta, le vale la prima nomination. Elyas di Poggio rientra da un breve stop e pur nell’incertezza merita la massima considerazione. Elisa Jet cerca di realizzare il primo percorso della carriera e riveste con i debuttanti Esteban d’Aghi, Ester Dse e Emrys Sa ruolo di outsider. La prova ad handicap sulla distanza di 1650 metri per i cavalli di 5 e 6 anni in cui i vincitori fino a 80.000 euro tenteranno di capitalizzare i 20 metri di vantaggio dai vincitori fino a 20.000 euro è valida per il Premio Giant Victory. Come Chuck Sm con una serie di piazzamenti e due successi appare nettamente come il cavallo da battere grazie ai mezzi che rendono possibile il recupero. Restando tra i penalizzati anche Click Starlight grazie alla costanza e regolarità può risalire. Cesareugusto Dvs la terza forza. Gli avvantaggiati Chapman Ferm e Clodio Zl non sono dei modelli di regolarità ma, le rispettive vittorie ottenute di recente, rendono possibile un buon comportamento. Alla quinta corsa sono in pista i cavalli anziani di categoria E/D per il Premio Aldyth Hanover, in cui Brezza Du Kras possiede i mezzi per tornare al successo nei confronti di Zaffiro Roc e Zandroz avversari incrociati più volte. I due citati hanno comunque ottime chance e sono le scontate alternative. Il potente Axis di Girifalco è più di una sorpresa mentre Volnik Du Kras alla ricerca dei motivi migliori e l’appostata e rapidissima Zonda Cup puntano al marcatore. Penultima di riunione ancora con i cavalli anziani, ma di categoria G, che si sfidano sui 1650 metri per il Premio D Train. In lizza sembra non esserci un cavallo in grado di essere considerato avvantaggiato rispetto agli altri. Zaccheo del Ronco sulla scorta dei discreti risultati ottenuti nei mesi di ottobre e novembre potrebbe essere un’idea al pari di Vortex Va nonostante una carta poco appariscente ma sicuramente ben dotato. Vittoria di Casei a nozze sulla distanza sembra una piazzata di ferro mentre gli ospiti Zittozitto Gso e Chanel Dvs meritano attenzione come sorprese Si chiude la 9^ giornata stagionale di trotto all’Ippodromo Snai La Maura di Milano con il Premio Artic Hanover, una bella prova condizionata per i cavalli di tre anni non vincitori di 6.000 euro in carriera. Eternity Bar e Elalla Jet si presentano da imbattute, ma la condizione più rodata fa dell’allieva di casa Gocciadoro la prima scelta nei confronti di Elalla che rientra da un breve stop. Anche Eridamia è al rientro e quindi al momento è solo una sorpresa. Al contrario di Elenoire Roc anch’essa a segno in due delle ultime tre uscite e che rappresenta la vera alternativa alla favorita Eternity. Prossima giornata di corse domenica 5.

RED/Agipro

Foto: Dena - Snaitech

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password