Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/05/2024 alle ore 21:02

Ippica & equitazione

19/04/2024 | 16:30

Ippica, Ippodromo Snai San Siro: domenica sette corse con il Premio Certosa e l’Emanuele Filiberto

facebook twitter pinterest
Ippica Ippodromo Snai San Siro domenica sette corse Premio Certosa Emanuele Filiberto

ROMA - La domenica all’Ippodromo Snai San Siro di Milano è di festa e di grande ippica! Un 21 aprile ricco di novità e splendore quella in programma allo storico impianto del galoppo di piazzale dello Sport 16, per trascorrere all’aria aperta e sotto il sole una giornata indimenticabile, piena di divertimento e relax. Solo 5 euro il biglietto di ingresso per i maggiorenni ed acquistabile direttamente alla biglietteria dell’ippodromo, mentre i minori e i portatori di handicap certificati, assieme ad un solo accompagnatore, possono accedere gratuitamente. Il ticket comprende tutte le attività in programma nella giornata, escluso il super tour alla scoperta dell’ippodromo.

Apertura cancelli già dalle ore 10 per chi vuole assistere alle aste di cavalli in allenamento in programma dalle 11 alle 12:30 circa e vivere un’esperienza unica nel suo genere. Dopo l’asta lo stesso pubblico si potrà intrattenere per il pranzo ai ristoranti Buvette di Leonardo, nei pressi della fontana d’ingresso dell’impianto ippico, oppure al Dvca Giardino e al Parioli nell’area del Cavallo di Leonardo, o gustarsi un semplice aperitivo al Bar del Turf o al Chiosco del Tondino. Prima dell’inizio della riunione di corse parte l’intrattenimento musicale dal vivo con il Trio delle Meraviglie, band proveniente direttamente dall’Isola d’Elba ormai di casa all’Ippodromo Snai San Siro che propone diverse cover anni 60/70 e 80 e che per tutto il pomeriggio faranno da sottofondo tra una corsa e l’altra.

Dalle ore 15:45, invece, si entra nel vivo della 9^ giornata stagionale di galoppo e, in contemporanea, l’inizio dell’animazione per i bambini nell’area paddock, recintata e sorvegliata, grazie allo staff di Pepe Party Milano che organizza giochi a tema ‘Circo’ per tutte le fasce d’età, dai zero ai 13 anni: non mancheranno, infatti, i laboratori creativi, i giochi giganti in legno, la baby-dance, la postazione del truccabimbi, la piscina con le palline colorate, e molto altro ancora, che è meglio non svelare, ma che sicuramente divertirà i piccoli visitatori. E non mancherà neppure il Battesimo della Sella destinato alla fascia d’età 3-13 anni sui ponies del CIL – Centro Ippico Lombardo –, assieme agli istruttori e con i piccoli fantini protetti da caschetto e giubbottino impegnati per un breve giro attorno alla fontana dell’ippodromo. E non finisce qui!

Oltre alla possibilità di partecipare al super tour con guida alla scoperta dell‘Ippodromo Snai San Siro (con biglietto unico a 20 euro a persona per i soli maggiorenni), con l’opportunità di visitare la Palazzina del Peso, luogo inaccessibile al pubblico, le gabbie di partenza della corsa, con trasporto andata e ritorno in navetta, e le scuderie, per ammirare i cavalli prima e dopo la loro performance in pista. Torna anche la carrozza d’epoca trainata da due cavalli pronta per un piccolo tour all’interno del Parco Botanico dell’impianto ippico milanese. E come sempre fa bella mostra di sé il Cavallo di Leonardo, la statua equestre più grande al mondo, e anche la mostra ‘100 anni di emozioni’, per scoprire le tappe più importanti dell’impianto di galoppo più bello d’Italia. Un’esperienza suggestiva e, a tratti, fiabesca. 

In pista, come accennato, una giornata dagli elevati spunti tecnici e con corse combattute: tra queste il Premio Certosa e il Premio Emanuele Filiberto, il primo uno sprint per cavalli di tutte le età, mentre il secondo è la tradizionale prova di preparazione al Derby di Roma. Ma vediamo, corsa per corsa, cosa accadrà all’Ippodromo Snai San Siro questa domenica 21 aprile.

PRIMA CORSA - PREMIO TATTERSALLS IRELAND BREEZE UP FAIRYHOUSE Il gran bel convegno di corse si apre all’insegna della selezione, che parte con una maiden per i 3 anni sui 2.200 metri in pista grande, non a caso la distanza del Derby. Campo dalla forma piuttosto interlocutoria, dove certamente meriterà un attento monitoraggio al betting il qualitativo debuttante Vola Aliante, ma dove non ci vuole molto per farsi convincere dalla candidatura di SU Crastu Biancu, che oltre ad essere quello dalla carta migliore, ha suggerito di poter gradire un test di stamina più severo come quello odierno. Aretino non ha corso male nel suo esordio e potrebbe marcare un sensibile progresso.

SECONDA CORSA - PREMIO ALBERTO ZANOLETTI DA ROZZANO Si entra nel vivo del programma già dalla seconda corsa con lo Zanoletti, il classico trial riservato alle femmine di 3 anni che porta all’incisa prima e alle Oaks poi. Edizione fatta di possibili promesse piuttosto che di punti fermi, dove ci sono elementi di sicuro valore come Bonny In Love e Blast Exit che devono superare l’esame distanza, così come la stessa Sujaya, che però qualche suggerimento in tal senso lo ha dato, ci sono Nikkei e Tatooine che invece devono ancora mettere per intero il loro valore in pista e ci sono due vincitrici di maiden in ottimo stile e in ottimo fascino, Punta Lancia e DUFAR, entrambe in ascesa, ma con l’ultima citata che si preferisce solo per aver già vinto su questa distanza, e con la pista grande che dovrebbe ulteriormente gradire.

TERZA CORSA – PREMIO DELLE SCUDERIE In pista sempre i cavalli di 3 anni, ma questa volta per il tradizionale handicap di ottima categoria sul miglio di pista grande. Campo partenti e tasso di competitività perfettamente adeguati alla corsa, con una possibile nomination per Phil Connors, che ha appena vinto a sorpresa ma con grande cattiveria agonistica contro un avversario che ha confermato in pieno la linea con un valido secondo posto. Pamunkey dal canto suo è appena rientrato con una tostissima piazza d’onore ma deve dimostrare di avere la tenuta sul miglio in pista grande, cosa certamente possibile, e se Light Blu merita una scontata prova d’appello rispetto ad un’ultima uscita al di sotto delle attese, pure Blu Infinito, Zuleika e l’alterna Calzolaia possono affrontare l’impegno con giustificate ambizioni.

QUARTA CORSA - PREMIO EMANUELE FILIBERTO - TROFEO TATTERSALLS BREEZE UP A metà riunione ecco l’edizione 2024 del Filiberto, appuntamento sul doppio chilometro di pista grande sempre attesissimo per i giovani 3 anni che hanno il Derby nel mirino. Due certezze e tante suggestioni: le due certezze sono Caos Calmo, che nel Clerici ha messo in campo la prestazione di forza che ci si aspettava confermando tutto quello che doveva confermare, e soprattutto il tedesco Borna, runner-up del Gran Criterium che se da un lato deve fare i conti con il rientro, dall’altro arriva con un’impressione di quel giorno davvero importante, senza contare il probabile gradimento della distanza più impegnativa. Le suggestioni sono certamente il dormelliano Lacomte, che alla prima sulla distanza è andato molto forte, Grey Fast, a segno nel Gardenghi con uno stile non comune e il grigio Amonet, che ogni corsa migliora tantissimo e che può essere la sorpresa non impossibile. Lo stesso Anthony può tranquillamente giocarsi le sue carte.

QUINTA CORSA – PREMIO CERTOSA Il top tecnico del pomeriggio milanese è il Certosa, la listed per i velocisti puri di 3 anni ed oltre sulla distanza minima. Non inganni il campo ridotto, perché l’appuntamento è strapieno di fascino e attesissimo, dove i riflettori saranno logicamente tutti puntati sugli acerrimi nemici Talentuosa e Noble Title, finiti nell’ordine l’anno scorso e ancora in quest’ordine nel comune e polemico recente ingaggio, ma con Noble Title che questa volta per ragioni meramente tattiche pare avere una seria possibilità per prendersi le sue rivincite. Non sarà infatti un match, perché la velenosissima presenza di Ponntos che ritorna sulle nostre piste, aggiunge tanto pepe alla vicenda, senza contare che ha tutte le carte in regola per fare quello che gode tra i due litiganti. Suggestivo il rientro di Sopran Marte.

SESTA CORSA - PREMIO TATTERSALLS IRELAND BREEZE UP 23-24 MAGGIO Si resta sulla velocità con questo tostissimo handicap per ottimi velocisti anziani sui 1.200 metri in dirittura che vale anche come Quintè. Non si fa certo fatica a trovare dei seri candidati, e dal gruppo selvaggio potrebbe spuntare a quota grassa Beau Shadow, che di fatto si declassa rispetto alle sue abitudini e non sembra essere messo male in questa collocazione. Jack Folla e Charme De Chat sono altri due brutti e cattivi, ma i veleni sono anche in basso nella scala dei pesi come Riviera e Flying Horse, senza dimenticare il Daffodil Bloom secondo nell’Apertura, il regolarissimo Torch Lit che torna a Milano dopo la proficua campagna al Sud o ancora il Blu Air Tucker che ha vinto due delle ultime tre. E ce ne sarebbe ancora qualcuno.

SETTIMA CORSA - PREMIO SAN SIRO SPRINT 2^ELIMINATORIA La domenica di divertimento, di relax, di musica e soprattutto di grande galoppo all’Ippodromo Snai San Siro, si chiude ancora sulla velocità, con l’Eliminatoria del San Siro Sprint riservata ai 3 anni sulla distanza minima. Nonostante debba sopportare il top weight, Eterna resta la candidatura migliore, non solo per la forma e l’ottima linea della sua più recente maiden, ma anche per il sorteggio dello steccato che le permetterà di giocarsela al meglio dal punto di vista tattico. Al suo fianco le partirà Comancheros Billy, probabile battistrada atteso in progresso dopo il rientro incoraggiante, ed altrettanto pericoloso può rivelarsi Sopran Firenze, che debutta in handicap in maniera velenosa. Amore Senza Fine e Miss Alaska sono altri due nomi caldi.

RED/Agipro

Foto credits Dena - Snaitech

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password